Editoriali

Se non fuma crepa

10 Luglio 2013

Se non fuma crepa

Questo è Helmuth Schmidt, il cancelliere social-democratico dagli anni 1974-1982 in Germania. Oggi è fumatore accanito e attento osservatore e commentatore della scena politica tedesca e internazionale.

Normalmente si crepa per il troppo fumo, lui invece morirebbe se non fumasse. Tanto è vero che come ha dichiarato la “Hamburger Morgenpost” di ieri, l’ex cancelliere tedesco avrebbe fatto una scorta delle sue sigarette preferite “Reyno”. In tutto ammonterebbero a 38.000 sigarette e se è vero che il lucido cancelliere fuma un pacchetto al giorno, dovrebbero bastarli fino al centesimo compleanno.
Helmuth Schmidt si è ritirato dalla politica attiva ancora nel 1986, ma non manca di vigilare sull’operato dei suoi successori, tant’è che in questi giorni si è pronunciato in termini critici sulla posizione di dominio che sembra occupare la Germania in Europa, mettendo in guardia sulle conseguenze pericolose che una leadership tedesca costruita a spese dei paesi periferici, a suo dire, potrebbe avere in futuro sul progetto europeo. 

Giornalista pubblicista, scrittore.
Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *