Cultura & Società Ultime Notizie

Natale, mangiare, bere senza sprecare

22 Dicembre 2022

author:

Natale, mangiare, bere senza sprecare

Durante il periodo delle feste natalizie e quando si attendono ospiti a pranzo o a cena, si è soliti acquistare o servire più di quanto serva. Capita quindi che il cibo in eccedenza e gli avanzi, magari non più così freschi, finiscano nella spazzatura. Onde evitare sprechi, l’esperta di nutrizione Silke Raffeiner del Centro Tutela Consumatori Utenti consiglia, prima di fare gli acquisti di verificare cosa abbiamo in dispensa e in frigorifero eper quante persone dobbiamo cucinare Questo permette di avere una base, sulla quale è poi possibile redigere una lista della spesa dettagliata dei prodotti che mancano”. Inoltre, prima di andare a fare la spesa, è consigliabile fare uno spuntino. È noto, infatti, che le persone che vanno a fare la spesa con una sensazione di appetito o di fame siano più inclini ad acquistare d’impulso e a comprare più di quanto sia effettivamente necessario.
Nel negozio o nel supermercato, è importante resistere alle numerose tentazioni e attenersi il più possibile alla lista della spesa. I supermercati sono infatti molto abili nell’invogliare i consumatori a fare acquisti non necessari. La musica natalizia risveglia la gioia dell’attesa. La frutta e la verdura fresca all’ingresso creano un’atmosfera di freschezza e stuzzicano l’appetito per il cibo “sano”. La qualità della carne viene esaltata da un’illuminazione con luce rossastra e il pesce, invece, da una luce bluastra per farne risaltare la freschezza. I carrelli sono molto spaziosi e invogliano i consumatori a comprare più di quanto avevano previsto, poiché sembrano tutt’altro che pieni. Per arrivare alla cassa spesso non ci sono scorciatoie, i clienti sono costretti a percorrere quasi tutti i corridoi, dove sono disposti diversi cestini di offerte speciali. Tabelloni accattivanti attirano l’attenzione su vivande che sembrano essere offerte davvero speciali. Gli sconti sulla quantità (tipo: “prendi tre, paghi due” o “più economico in quantità”) invitano ad acquistare un numero maggiore di prodotti rispetto a quelli che avevamo previsto. Sugli scaffali, i prodotti di marca più costosi sono collocati principalmente ad altezza del campo visivo o a portata di mano. I prodotti più economici sono invece posizionati sugli scaffali più in alto o in basso. Durante l’attesa alle casse, è poi praticamente impossibile non notare i numerosi dolci messa in bella mostra per attirare l’attenzione dei clienti.
Dopo aver fatto la spesa, gli alimenti refrigerati, congelati e deperibili devono essere messi immediatamente nel frigorifero oppure nel congelatore.