Cultura & Società Ultime Notizie

Merano. Corso Libertà superiore, scelto il progetto vincitore

12 Dicembre 2022

author:

Merano. Corso Libertà superiore, scelto il progetto vincitore

La giuria internazionale del concorso di progettazione per la risistemazione della parte superiore di corso Libertà e la Consulta cittadina hanno scelto la proposta elaborata da Nicola Bedin (CLAB architettura). Il progetto vincitore verrà presentato a inizio del nuovo anno in una mostra.
“Una sintesi di altà qualità fra necessità urbanistiche e funzionali che pone l’accento sulle peculiarità del tratto superiore del Corso, una pavimentazione in selciato facile da ripristinare nel caso si debbano rinnovare le infrastrutture presenti sotto la sede stradale, una suddivisione degli spazi che distingue chiaramente pista ciclabile, percorsi pedonali e aree prospicienti bar e ristoranti, una equilibrata pianificazione del verde e un dialogo armonioso con le caratteristiche storiche della città”, questo il verdetto della giuria e della Consulta civica chiamate a scegliere uno dei quindici progetti precedentemente selezionati. Su tutte le altre proposte l’ha spuntata, all’unanimità, quella elaborata dallo studio di architettura Nicola Bedin (CLAB architettura).
Soddisfatti il sindaco Dario Dal Medico, la vicesindaca Katharina Zeller e l’assessore ai lavori pubblici Stefan Frötscher. “Il processo di partecipazione ha dato ottimi frutti e siamo lieti di essere riusciti a rispettare la tempistica prevista. Desideriamo a questo riguardo ringraziare i membri della giuria e i/le componenti della Consulta per il loro prezioso contributo”.
“Il tema del concorso – ha ricordato Frötscher – interesseva non solo la parte superiore di corso Libertà, ovvero quella compresa fra ponte della Posta e piazza Teatro, ma anche le strade laterali, come gli accessi e la zona di carico intorno al teatro Puccini, il parco Moser con l’accesso alle Passeggiate, l’intero ambito di Fossato Molini fino all’incrocio con via Cassa di Risparmio e via Leonardo da Vinci con il vicolo Macellai. Ora che è stata scelta la proposta vincitrice verrà avviato l’iter di progettazione, che richiederà circa un anno e mezzo di tempo”.
A fine giugno di quest’anno la giuria del concorso di progettazione europeo per la risistemazione del tratto superiore del Corso, riunita nella sala esposizioni dell’ex fisioterapico di via Huber, aveva esaminato i curricula e i progetti di referenza dei/delle 43 professionisti/e che si erano candidati/e per l’elaborazione di una proposta di intervento per il maquillage del salotto cittadino. Questi professionisti e le professioniste selezionati/e, nella prima fase, dalla commissione giudicatrice, composta da quattro esperti/e di fama internazionale (l’architetta Kathrin Aste, l’architetto Francois Jean Victor Valentiny, l’ingegnere Willi Hüsler e l’architetto paesaggista Andreas Kipar):

  • Roland Baldi
  • Principioattivo Architecture group
  • Colombo/Molteni Larchs architettura, Paolo Molteni
  • T SPOON società, Eliana Saracino
  • Andrea Borghi, Freilich Landschaftsarchitektur/Veronika Reiner
  • Rocco Ceo, Marco Zanini, Diego Baronchelli, Giuseppe Vrilletti
  • Baldios, Arquitectos Paisagistas Lda, Pedro Falcão e Cunha de Campos Gusmão
  • Stanislao Fierro
  • Plasma Studio
  • Boris Podrecca
  • Luca Farina, Francesco Amodeo, Joao Gomes da Silva, Chiara Franzone, Harry Thaler
  • CLAB architettura, Nicola Bedin
  • Scavazza – Pelosato
  • Carlos la Torre
  • R.T.P. Olivieri, Davide Olivieri

Dopo la prima selezione ne è stata operata una seconda, al termine della quale i team di progettazione sui quali si è concentrata l’attenzione della giuria e della Consulta sono risultati essere tre: Stanislao Fierro, Andrea Borghi Freilich Landschaftsarchitektur/Veronika Reiner e, appunto, Nicola Bedin (CLAB architettura), che alla fine ha convinto tutti/e.
La Consulta cittadina istituita ad hoc ha collaborato con i/le progettisti/e nel processo di concepimento del nuovo look di corso Libertà superiore. In agosto si è svolto un primo evento pubblico online nel corso del quale sono state illustrate le finalità dell’intervento di risistemazione della strada. In settembre i membri della Consulta hanno quindi incontrato i/le rappresentanti della giuria per illustrare le loro proposte e i suggerimenti da rappresentare ai team di progettisti/e. I risultati di questo confronto sono stati presentati pubblicamente il 14 settembre scorso. A dicembre i team prescelti hanno consegnato i progetti alla giuria per la valutazione finale, effettuata anche nel corso di diversi confronti con i membri della Consulta cittadina.