Politica Ultime Notizie

L’Italia sia parte e non controparte dell’Europa, afferma Julia Unterberger

14 Dicembre 2022

author:

L’Italia sia parte e non controparte dell’Europa, afferma Julia Unterberger

Se il Governo vuole un’Europa attenta alle esigenze italiane rispetti gli accordi, a cominciare da quello contro l’evasione fiscale che invece viene disatteso con la Legge di Bilancio.”  Così la senatrice e presidente del Gruppo per le Autonomie, Julia Unterberger nella discussione in aula in vista del Consiglio europeo del 15 e 16 dicembre. E precisa ulteriormente Unterberger – La Presidente Meloni ha parlato di interesse nazionale come stella polare, ma se tutti i paesi dell’Unione si comportassero così l’Europa fallirebbe domattina. È questa l’ambiguità del Governo e delle destre: pretendere solidarietà dall’Europa quando si tratta di avere, parlare di interesse nazionale quando bisogna dare.
Con più di 200 miliardi, oggi l’Italia è la principale beneficiaria del debito comune europeo ma questo Governo non rispetta uno degli impegni alla base, ossia il contrasto all’evasione fiscale: l’aumento del tetto del contante, la cancellazione delle sanzioni per chi non usa il POS, il condono delle cartelle fiscale sono un grande regalo agli evasori.  Tutto questo in un Paese dove il 13% dei cittadini versa il 60% dell’IRPEF che, con la flat tax, diventerà sempre più una tassa sulle spalle di dipendenti e pensionati.  Per avere voce in capitolo in Europa – ha aggiunto la Senatrice – bisogna essere credibili e questo anche nella fermezza sui diritti umani. Abbiamo apprezzato le sue parole sull’Ucraina e sulla condanna di quanto sta accadendo in Iran. Ma impegnarsi sui diritti umani significa anche soccorre i migranti in mare e prendere le distanze da Orban e dalla sua politica incompatibile con uno stato di diritto. Questo Governo sia quindi parte e non controparte dell’Europa”, ha concluso la senatrice della SVP.
Foto. Julia Unterberger