Cultura & Società Ultime Notizie

Dal Teatro Sociale parte LA STAGIONE del Centro S. Chiara, sul palco Louise Lecavalier con Stations

15 Ottobre 2022

author:

Dal Teatro Sociale parte LA STAGIONE del Centro S. Chiara, sul palco Louise Lecavalier con Stations

Martedì 18 ottobre si alza finalmente il sipario del Teatro Sociale. La Stagione del Centro Servizi Culturali S. Chiara prende il via con un appuntamento dedicato alla danza non mancare.

Stations, questo il titolo dello spettacolo in programma al Sociale (ore20.30), un capolavoro di Benoît Lachambre e Louise Lecavalier che vedrà protagonista la coreografa e danzatrice canadese riconosciuta come una delle icone della danza contemporanea.

Spinta da un impulso vitale che la riporta sempre nell’arena, con Stations Louise Lecavalier rinnova quell’esperienza primordiale chiamata danza. In quattro stazioni prosegue la sua vertiginosa esplorazione della danza in un assolo infuocato portato al limite dell’intimità. Attraverso le storie incise nella sua stessa carne e attraverso il flusso e riflusso del movimento, Louise Lecavalier conquista la sua libertà tra uccello e elefante, tra il desiderio di librarsi ma anche quello di rimanere ancorata al presente. Ogni particella del suo essere esprime ciò che va oltre le parole. In osmosi con la spinta insistente della musica, una Lecavalier stupefacente raggiunge l’apice della sua arte.

«Sempre più spesso, nel corso del tempo, sono diventata il soggetto della mia ricerca. Corro il rischio che le mie varie battaglie esistenziali come ballerina possano assomigliare a quelle degli altri, confidando che le nuove difficoltà che incontro o che mi infliggo nei movimenti forniranno sempre una risposta e forse un vero spazio di libertà. – ha confessato la stessa Louise Lecavalier – Torno in studio per scoprire i movimenti inediti che mi permetteranno di rinnovare e chiarire ciò di cui il mio corpo ha bisogno e ciò che mi ispira ora. […] L’opera è strutturata in quattro sezioni: quattro stazioni che potrebbero essere stagioni o punti cardinali della bussola. Un ciclo infinito, come le stagioni, che parte e ritorna. Ogni stazione corrisponde a un tema specifico che esploro nel movimento: fluidità, controllo, meditazione e ossessione. Questa volta non mi sono provocata più di tanto. Ho accettato quello che c’era e ho preso quello che ne veniva fuori. I movimenti raccontano le conseguenze di una storia personale, il mio spirito rivelato o ostacolato dal corpo, eppure, a volte, anzi spesso, ancora libero per i viaggi più meravigliosi».

Louise Lecavalier

Danzatrice e coreografa, Louise Lecavalier ha lavorato con Édouard Lock e La La La Human Steps dal 1981 al 1999, un periodo di eccezionale intensità costellato da opere divenute poi mitiche e da collaborazioni scintillanti (David Bowie, Frank Zappa). La sua danza estrema, carica di un’energia incandescente, ha catturato l’immaginazione di un’intera generazione. Da quando ha fondato la sua compagnia, Fou glorieux, nel 2006, la sua ricerca sul movimento è stata emblematica di tutta la sua carriera, sottolineando il superamento dei limiti e l’assunzione di rischi, una ricerca dell’assoluto in cui cerca di far emergere il ìpiù che umano nell’umano’.

Nel 2012 ha creato So Blue, la sua prima coreografia completa, seguita da Battleground nel 2016. Entrambe le opere sono state portate in tournée a livello nazionale e internazionale. Nel febbraio scorso, il suo nuovo lavoro da solista, Stations, ha debuttato in Germania e sarà in tournée per i prossimi due anni. Nel corso della sua carriera Louise ha ricevuto molti premi prestigiosi.

Lo spettacolo verrà preceduto da una conferenza stampa aperta al pubblico (ore 18.30 nella Sala Anna Proclemer del Teatro Sociale) in cui verrà presentato il cartellone di spettacoli del Centro Servizi Culturali S. Chiara per la Stagione 2022/2023. La conferenza sarà l’occasione per il Centro di presentare la nuova proposta, incontrando e dialogando con la stampa e con il proprio pubblico.

Info e biglietti

Biglietti al prezzo di 10 euro, acquistabili su https://www.boxol.it/centrosantachiara/it

Ulteriori informazioni su www.centrosantachiara.it

Foto, STATIONS1/© Andre Cornellier