Cultura & Società Ultime Notizie

UN WEEK END DI RIPRESE PER BZ48H: 18 TROUPE GIRANO PER BOLZANO ALLA RICERCA DEL CIAK PERFETTO

26 Settembre 2021

author:

UN WEEK END DI RIPRESE PER BZ48H: 18 TROUPE GIRANO PER BOLZANO ALLA RICERCA DEL CIAK PERFETTO

Bolzano in 48H – Short Film Contest: è giunto il momento della gara. Da venerdì 24.09 a questa sera alle 19:00 le 18 squadre sono alle prese con la sfida che rimane di quelle quasi impossibili: ideare e realizzare un cortometraggio in sole due giornate nel territorio bolzanino. Si tratta di un’iniziativa del Comune di Bolzano, organizzata da Cooperativa 19 e aperta a troupe da tutta Italia e dall’estero

IL CONTEST – BZ48H.

BZ48H, così l’abbreviazione del titolo dell’iniziativa, è un contest cinematografico che lancia ad artisti e filmmakers la sfida di realizzare un cortometraggio nel tempo limite di 48 ore, dall’ideazione alla post-produzione. La quinta edizione ha luogo proprio in questi giorni con inizio il 24 settembre 2021 e termine il 26 settembre 2021 a Bolzano.

L’obiettivo principale per i partecipanti è – anche per questa nuova edizione – quello di raccontare la città di Bolzano da prospettive e punti di vista inediti. Il team vincitore dovrà avvalersi di un mix di capacità tecniche, sangue freddo e intraprendenza per aggiudicarsi uno dei premi in palio e Bolzano sarà la protagonista indiscussa di tutte le produzioni. I cortometraggi infatti dovranno essere scritti, girati e post-prodotti all’interno delle 48 ore e all’interno dei confini della città di Bolzano e la durata di ogni film dovrà essere compresa tra 1 minuto e 8 minuti. Rispetto al genere di appartenenza, c’è una libertà totale: fiction, documentario, videoclip, animazione, video arte. La sfida inoltre è aperta a tuttiprofessionisti, studenti di cinema e amatori, sia locali che provenienti da altre città. E’ possibile partecipare da soli o in gruppo e le riprese possono essere fatte con la tecnica che si preferisce.
Anche quest’anno protagonisti della sfida sono gli “indizi” che sono stati  forniti dall’organizzazione alla cosiddetta “starting line” venerdì 24.09 e che vanno assolutamente rispettati. Il primo indizio è una location specifica della città all’interno della quale dovrà essere girata almeno una scena del cortometraggio e che verrà estratta a sorte (una location diversa per ogni squadra partecipante); il secondo un oggetto che dovrà comparire come elemento integrante nel film (uguale per tutti), il terzo è un indizio segreto che è stato comunicato solo alla partenza. Gli indizi rappresentano uno stimolo creativo, un punto di partenza per la narrazione, fondamentali per rendere la sfida ancora più avvincente.

“La creatività e i linguaggi artistici non sono solo mere espressioni individuali. Sono le modalità e le opportunità che abbiamo di leggere la contemporaneità e i contesti in cui viviamo. BZ48H ne è un esempio! È un’iniziativa che ogni anno crea interpretazioni e nuove narrazioni della nostra città. Una città che si apre e che si lascia raccontare, che accoglie e invita artiste e artisti, locali e non, per ripensarsi e guardarsi da prospettive inedite. Le tante e i tanti partecipanti che accettano la sfida, quasi impossibile, di scrivere e realizzare un cortometraggio nel tempo limite di 48 ore ci donano le loro visioni e contribuiscono alla creazione di un patrimonio comune che ci aiuta a interpretare il presente e costruire il futuro”- sottolinea Chiara Rabini, Assessore alla Cultura del Comune di Bolzano .

Venerdì al punto di partenza si sono presentate 18 troupe: quasi 100 fra registi, attori, videomaker e montatori sono all’opera proprio in queste ore per ultimare in tempo il proprio cortometraggio che dovrà essere consegnato entro e non oltre la finishing line di oggi, domenica 26 settembre, alle 19:00 al Centro Giovani Vintola 18 di Bolzano.

I PREMI

I premi sono ogni anno più prestigiosi, dalla scorsa edizione è presente il premio del pubblico: 700€ lordi andranno al vincitore selezionato dal pubblico in sala durante la serata finale di proiezione. Gli altri premi:

MIGLIOR CORTO BZ48H – GIURIA DI QUALITÀ: 2000 € lordi assegnati dalla Giuria di Qualità e offerti dal Comune di Bolzano. Il film vincitore sarà inoltre proiettato alla 18° edizione di Lago Film Fest (2022).

IDM PRIZE for Post Production @CineChromatix: al team vincitore servizi di postproduzione per un futuro progetto negli studi di CineChromatix (Merano).

PREMIO CINEMA|TECH PANALIGHT  SÜDTIROL: un referente Panalight selezionerà il team vincitore che potrà usufruire di un noleggio attrezzatura del valore di 3000€ lordi.

PREMIO RAI ALTO ADIGE: al team vincitore verrà commissionata la realizzazione di un prodotto audiovisivo per Rai Alto Adige

SPECIALE LAGO FILM FEST: per tutti i team partecipanti saranno disponibili gli accrediti per accedere alla 18° edizione di Lago Film Fest 2022.

Altro importante incentivo a partecipare è dedicato a chi decide di prendere parte al contest bolzanino ma non è residente in Alto Adige! Azienda di Soggiorno e Turismo di Bolzano offre alloggio gratuito per 3 notti alle 7 troupe, provenienti da altre province, che per prime hanno completato l’iscrizione al contest. Le 7 troupe che hanno aderito all’offerta provengono da diverse province italiane (Chieti, Cremona, Genova, Verona, Vicenza, Trento) e verranno ospitate presso la struttura dello Youth Hostel Bolzano. Il regolamento completo è sul sito www.bz48h.com.

GIURIA E SERATA FINALE

Ad assegnare il premio più ambito, i 2000 euro offerti dal Comune di Bolzano è una giuria di qualità composta da esperti del settore:
Katja Lechthaler, attrice, scrittrice, cantante, vincitrice di numerosi premi per il teatro e interprete di prestigiose pellicole cinematografiche tra le quali “Hidden life” di T. Malick, “Tensione superficiale” di Alessandro Aloi e diverse serie tra cui “Curon” (Netflix). E’ inoltre insegnante di recitazione presso la SchauspielAkademie Südtirol.

Mirko Cetrangolo, sceneggiatore cinematografico. Diplomato al Centro Sperimentale di Cinematografia scrive per cinema, tv, teatro. Ha partecipato alla scrittura di serie di successo tra cui “L’amica geniale”, Summertime, 1993, The young pope. Ha vinto il premio Carlo Bixio al Roma Fiction Fest (2013) e il premio Solinas. Al momento lavora come story editor per le società FremantleMedia Italia e Wildside.

Olga Torrico, regista, attrice, produttrice cinematografica. Studia tra Roma, Parigi, Bologna e Valencia, dapprima laureandosi in lingue e letterature, poi specializzandosi in Cinema Televisione e Produzione Multimediale. Dal 2014 fa parte del team di distribuzione di cortometraggi Elenfant Distribution. Nel 2016 fonda la società di produzione Sayonara Film, con cui produce cortometraggi e documentari di creazione.

Nel 2020, il suo cortometraggio “Gas station” è stato finalista alla mostra internazionale cinematografica di Venezia.

Momento fondamentale dell’iniziativa è la proiezione e premiazione dei corti vincitori del contest. Quest’anno si svolgerà sabato 9 ottobre al Cinema Capitol di Bolzano. Sarà una giornata aperta al pubblico dedicata ai 10 corti finalisti che verranno proiettati 3 volte durante il giorno: al mattino, al pomeriggio ed alla sera. La proiezione serale prevede a seguire l’annuncio e la premiazione dei corti selezionati per i diversi premi in palio, compreso quello del pubblico che sarà individuato proprio durante le proiezioni della giornata.

Bolzano in 48 ore è un’iniziativa del Comune di Bolzano, organizzata da Cooperativa 19. A conferma del successo e dell’attenzione che la manifestazione ha richiamato negli scorsi anni, si confermano in quantità e prestigio i partner di progetto che in varia misura contribuiranno alla buona riuscita della concorso, che anche quest’anno si svolge sotto la direzione artistica di Valentina Parisi e Giuseppe Zampella: Azienda di Soggiorno e Turismo di Bolzano , IDM Film Fund & Commission, Lago Film Fest, RAI Alto Adige, Vintola 18 – Centro di cultura giovanile, Panalight Südtirol, Youth Hostel Bolzano e Film Club Bolzano.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *