Politica Ultime Notizie

Bolzano. Marco Schöpf, le politiche Sociali punto di forza del programma del centrodestra

14 Agosto 2020

Bolzano. Marco Schöpf, le politiche Sociali punto di forza del programma del centrodestra

Marco Schöpf, volto parzialmente nuovo nella politica locale, candida nella Lega, una delle quattro liste coalizzate a sostegno del candidato sindaco Roberto Zanin. Volto quasi nuovo nel panorama politico, ma ben conosciuto in città per essere da anni insegnante di materie tecnico-scientifiche alla Formazione professionale di lingua italiana di via Santa Geltrude, presidente di una centrale della Cooperazione locale – AGCI Alto Adige Südtirol – vicepresidente della Dante Alighieri e non da ultimo per essersi sempre impegnato con passione in molte iniziative di volontariato.
Parzialmente nuovo in politica per aver ricoperto il ruolo di coordinatore regionale della comunicazione per Forza Italia, ma la prima vera avventura politica – confessa Schöpf– è quella decollata ora perché convinto del progetto forte che la Lega ha determinato, insieme ad altre forze politiche del centrodestra territoriale che candidano Zanin al ruolo di primo cittadino.
Marco Schöpf è entusiasta del programma elaborato da Oltre Weiter– la civica di Zanin – Lega, Forza Italia e Fratelli d’Italia, i cui principi ispiratori Partecipazione, Trasparenza e Interesse pubblico – asse centrale di tutte le iniziative dell’amministrazione, perché questi pilastri fondamentali del programma hanno trovato l’accordo unanime di tutti i componenti della coalizione.
Quattro sono i macro-temi del programma, 24 fitte pagine in DIN A 4, e precisamente ECONOMIA, CULTURA, SOCIALE e SVILUPPO DEL TERRITORIO.
Di questi il sociale è l’area che appassiona in maniera particolare Marco Schöpf, che non nega quanto in questo momento di crisi si senta la necessità di approfondire gli interventi nell’ambito delle politiche sociali, in particolare in quello della sicurezza, della cooperazione, dell’abitare e del decentramento. Gli obiettivi da raggiungere e le azioni da porre in essere saranno diversi. Dall’assegnazione dei contributi e dei servizi erogati dal Comune tenendo presente il criterio della residenza storica, alla giusta coniugazione di bisogno con legalità, ad una chiara informazione attraverso l’ASSB, all’introduzione di un sistema di welfare integrativo cittadino, nonché ad un maggiore controllo sulle barriere architettoniche esistenti, solamente per citare alcuni spunti.
Schöpf, molto sensibile ai problemi dei cittadini, fa presente che sia innegabile una grande distanza tra i cittadini e il Comune come istituzione. Abbiamo ipotizzato diversi interventi su svariate direttrici. Tra questi – dice – il rafforzamento dei distretti all’interno dei quali devono essere rafforzati i servizi in modo che il cittadino non sia sopraffatto dal peso della burocrazia. Stiamo ragionando sulla creazione di una app in grado di fornire le informazioni e la modulistica necessarie per risolvere i vari problemi che il cittadino si trova a dover affrontare.
Riguardo all’annosa questione del traffico, come da programma di coalizione Schöpf fa presente che sarà fondamentale la predisposizione di un nuovo Piano della mobilità (PUMS) e un nuovo Piano del traffico (PUT) in modo da fornire un piano generale e razionale della viabilità urbana.
Concludendo, Marco Schöpf si mostra molto ottimista sia sulla scelta del candidato sindaco della coalizione, sia del programma, e soddisfatto dell’affiatamento che si è consolidato tra vari esponenti dell’alleanza. Mi è piaciuta – rivela -l’esperienza fin qui fatta, un cammino svolto insieme con reciproco rispetto e riconoscimento.  

Giornalista, scrittrice, editore.
Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *