Cronaca Politica Sanità Ultime Notizie

Sanità. Aumento dei ticket sanitari, strada sbagliata

29 Giugno 2020

author:

Sanità. Aumento dei ticket sanitari, strada sbagliata

Nel resto d’Italia si sta andando verso l’abolizione dei ticket sanitari. La Provincia autonoma di Bolzano ha invece scelto un’altra strada. Per abbattere i tempi di attesa si aumentano  i ticket sanitari. Dura la presa di posizione della Segretaria generale  UIL-SGK Alto Adige Südtirol. “Così si scaricano sugli utenti i costi maggiori dovuti all’assegnazione a strutture private il compito di fare alcune visite che la struttura pubblica non è in grado di garantire in tempi brevi” è il commento in una nota della UIl . “Da troppi anni la sanità pubblica locale si dibatte con questo problema – si legge –  e non ha mai trovato una soluzione soddisfacente. Con la pandemia Covid 19 la situazione è diventata ancora più critica. È da anni che ci sono buoni propositi e alcuni progetti di riorganizzazione della sanità pubblica, ma la situazione non è migliorata. Serve un nuovo progetto per la sanità pubblica provinciale ed una programmazione capace di imprimere nella sanità locale una vera svolta di efficienza e di efficacia”.
Nonostante i cittadini investano per la sanità pubblica una quota tra le più alte d’Italia, siamo indietro in tanti settori, osservano i Segretari della Uil altoatesina Toni Serafini e Christian Troger, dalla informatizzazione delle cartelle cliniche all’attivazione della tessera sanitaria, all’attuazione della assistenza continuata, dall’infermiera di famiglia fino al potenziamento dell’assistenza territoriale come presidio socio – sanitario. Insomma alla nostra Provincia, secondo la UIL altoatesina, manca una programmazione a medio e lungo termine. “L’aumento dei ticket – conclude la nota – non ci sembra la strada giusta, soprattutto dopo la pandemia Covid 19, e quindi chiediamo alla Giunta Provinciale di ripensarci e di studiare altre soluzioni socialmente equilibrate.

In Foto. Toni Serafini

 

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *