Cronaca Ultime Notizie

Merano. Buoni spesa: l’autocertificazione può essere fatta anche online

20 Aprile 2020

author:

Merano. Buoni spesa: l’autocertificazione può essere fatta anche online

Ecco il modulo di autocertificazione online per la richiesta di assegnazione dei buoni spesa finanziati dallo Stato.

È disponibile, sul sito del Comune di Merano, il modulo per richiedere l’assegnazione dei buoni spesa finanziati dallo Stato per sostenere le famiglie in difficoltà durante la crisi Coronavirus. Il modello è stato predisposto tenendo conto delle specifiche Datei herunterladen: PDFlinee guida adottate dalla Giunta comunale per definire i requisiti dei quali i richiedenti devono essere in possesso per ottenere i buoni spesa.

La richiesta dei buoni spesa deve essere fatta, ove possibile, online, per semplificare l’iter burocratico ed evitare inutili contatti fra persone. A tal fine le famiglie possono utilizzare il modulo online.

In alternativa i richiedenti possono scaricare il pdf dinamico, compilarlo sul proprio computer e poi inviarlo (non è necessario firmarlo) all’Ufficio servizio sociali del Comune di Merano all’indirizzo servizisociali@comune.merano.bz.it.

Per tutti coloro che non dispongono di un pc con accesso a internet è disponibile un altro modulo che, previo appuntamento telefonico, può essere compilato in municipio. È possibile fissare un appuntamento chiamando il numero telefonico 0473 250347.

Le richieste a partire da mercoledì 8

Le richieste di buoni spesa verranno accettate ed elaborate a partire da domani, mercoledì 8 aprile. Tutte le domande verranno verificate ed evase il più velocemente possibile.

L’importo del buono spesa è correlato al numero dei componenti del nucleo famigliare: le persone che vivono sole riceveranno un buono da 150 euro, per ogni persona in più il buono verrà aumentato di 100 euro fino a un importo massimo di 550 euro. Per i buoni spesa lo Stato ha messo a disposizione della popolazione meranese un fondo di 216.000 euro.

Per evitare rischi di contagio i buoni spesa verranno recapitati al domicilio degli aventi diritto dai messi comunali.

I primi buoni spesa potranno essere utilizzati nei supermercati della catena ASPIAG (Datei herunterladen: PDFInterspar, Eurospar, Despar). Sono state nel frattempo avviate trattative anche con altre catene di supermercati e con piccoli negozi di alimentari organizzati nella Confesercenti e nell’Unione commercio turismo e servizi. L’amministrazione comunale spera di trovare nei prossimi giorni un accordo anche con questi esercenti, così da consentire un semplice e rapido utilizzo dei buoni nel maggior numero possibile di negozi.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *