Cronaca Ultime Notizie

L’iniziativa d’aiuto “il Natale nella scatola di cartone” crea ospedali da campo in Italia

25 Marzo 2020

author:

L’iniziativa d’aiuto “il Natale nella scatola di cartone” crea ospedali da campo in Italia

“Samaritian’s Purse” aiuta nella crisi del Coronavirus.

L’associazione cristiana “la borsa del samaritano” qui in Alto Adige è soprattutto conosciuta attraverso l’iniziativa “il Natale nella scatola di cartone”. Nello specifico, questa organizzazione mondiale si impegna nell’aiuto umanitario e nella realizzazione di progetti a lungo termine già da 50 anni. Attualmente la suddetta rete internazionale sostiene l’Italia nell’emergenza del Coronavirus: martedì 17 marzo l’associazione “la borsa del samaritano” ha portato, con un volo aereo, un ospedale da campo fornito di 68 letti nel Nord Italia. Con un volo merci sono arrivati inoltre 20 tonnellate di apparecchiature mediche, un’unità di assistenza respiratoria sviluppata per il COVID-19 e 32 volontari specializzati in soccorso in caso di calamità, tra cui medici, infermieri e specialisti delle vie respiratorie. L’ospedale di emergenza è stato reso già operativo a Cremona, laddove la pandemia di coronavirus ha travolto le infrastrutture mediche locali e molte persone non hanno accesso alle cure intensive. Si tratta di un ospedale mobile e pronto per un rapido dispiegamento atto a fornire assistenza medica di emergenza in aree disastrate in cui l’infrastruttura medica è danneggiata, sopraffatta o resa indisponibile. Concepito ad essere adattabile, questo ospedale si presta a dare una risposta adeguata alle esigenze e ai bisogni che di volta in volta si presentano nelle diverse situazioni d’emergenza. Altre merci e personale medico sono stati inviati a Milano con un secondo aereo.

Aiutare dove è necessario

Questo è il motto dell’iniziativa “il Natale nella scatola di cartone”. Anche in quell’occasione ai bambini è stata data una speranza sotto forma di una scatola di scarpe. Nel 2019 in Alto Adige sono state raccolte 3.071 scatole di scarpe, raggruppate in 88 punti di raccolta, distribuendo così doni ai bambini dell’Europa orientale. Questa iniziativa è presente in Alto Adige da 20 anni. “Siamo lieti che con l’impegno dell’Alto Adige l’anno scorso siamo stati in grado di portare la gioia del Natale ad oltre 3.000 bambini. Per i bambini, queste scatole regalo sono più di un momento di felicità, poiché trasmettono speranza e la sensazione di non essere soli e dimenticati. Allo stesso modo, le missioni della “borsa del samaritano” nel Nord Italia sono ora un segno di carità e solidarietà cristiane, che sono accettate con gratitudine nell’area di crisi “. Afferma Linde Oester, coordinatrice di “il Natale nella scatola di cartone” in Alto Adige.

 

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *