Cultura & Società Ultime Notizie

Frank Peter Zimmermann si esibirà con l’Accademia d’archi di Bolzano

4 Marzo 2020

author:

Frank Peter Zimmermann si esibirà con l’Accademia d’archi di Bolzano

Domenica 8 marzo avremo modo di ascoltare una delle più popolari composizioni classiche: il Concerto per violino di Beethoven sarà eseguito dal grande violinista Frank Peter Zimmermann assieme all’Accademia d’archi di Bolzano. Il programma sarà integrato dall’Ouverture n. 2 per flauto e orchestra di J.S. Bach (solista: Chiara Tonelli) e il concerto per violino in sol minore di J. S. Bach, trascritto dall’originario concerto per clavicembalo BWV 1056.

Frank Peter Zimmermann è uno dei più importanti violinisti del nostro tempo. Frank Peter Zimmermann si esibisce in tutti i più importanti Festival e con tutte le famose orchestre e direttori d’orchestra dell’Europa, del Nord e del Sud America, Asia e Australia. Frank Peter Zimmermann è stato insignito di numerosi premi e riconoscimenti, tra cui il Premio dell’Accademia Musicale Chigiana a Siena, il Rheinische Kulturpreis, il Premio Musicale della Città di Duisburg, il premio Paul Hindemith della città di Hanau e la Croce al Merito di 1° Classe della Repubblica Federale di Germania. Nel corso degli anni ha realizzato un’imponente discografia; le sue incisioni sono state pubblicate dalla EMI Classics, Sony Classical, BIS, Ondine, hänssler CLASSIC, Decca, Teldec Classics e ECM Records. Ha inciso quasi tutti i grandi concerti per violino da Bach a Ligeti e numerose opere di musica da camera. Le sue incisioni sono state premiate con importanti riconoscimenti in tutto il mondo.

Frank Peter Zimmermann è uno dei più importanti violinisti del nostro tempo. È nato nel 1965 a Duisburg, ha iniziato a suonare il violino all’età di cinque anni e ha dato il suo primo concerto con l’orchestra all’età di dieci anni.
Dopo gli studi con Valery Gradow, Saschko Gawriloff e Herman Krebbers ha dato inizio nel 1983 alla sua scalata ai vertici dell’élite concertistica mondiale. Frank Peter Zimmermann si esibisce in tutti i più importanti Festival e con tutte le famose orchestre e direttori d’orchestra dell’Europa, del Nord e del Sud America, Asia e Australia.
Alcuni dei concerti di punta della stagione 2019/2020 saranno quelli con i Berliner Philharmoniker e con l’Orchestra Sinfonica della Radio Svedese, entrambi diretti da Daniel Harding, con LaFil Filarmonica di Milano e Daniele Gatti, con l’Orchestra della Tonhalle di Zurigo e Christoph von Dohnányi, con la NDR Elbphilharmonie Orchestra e Alan Gilbert, con l’Orchestre de Paris e Lahav Shani, con i Wiener Symphoniker e François-Xavier Roth, con i Bamberger Symphoniker e Jakub Hrůša, con l’orchestra Orchestra Filarmonica di Helsinki e Susanna Mälkki, nonché con la Shanghai Symphony e la Hong Kong Philharmonic, entrambe condotte da Long Yu. Frank Peter Zimmermann prosegue l’integrale delle sonate di Beethoven con Martin Helmchen, a Bruxelles, Madrid, al Klavierfestival della Ruhr e ai festival estivi di Bad Kissingen, nel Rheingau e nello Schleswig-Holstein.
Insieme al violista Antoine Tamestit e al violoncellista Christian Poltéra ha fondato il Trio Zimmermann; l’ensemble tiene regolari tour in tutti i più importanti centri musicali d’Europa. Finora il Trio ha pubblicato incisioni con l’etichetta BIS Records con opere di Beethoven (i Trii per archi opp.3, 8 e 9), Mozart (Divertimento KV 563), Schubert (Trio d’archi D 471), Schoenberg (Trio op.45), Hindemith (Trio nn.1 e 2), e un’apposita versione per trio d’archi delle “Variazioni Goldberg” di J.S. Bach.
Nel 2015 Frank Peter Zimmermann ha eseguito in prima mondiale il Concerto per violino n.2 di Magnus Lindberg con la London Philharmonic Orchestra diretta da Jaap van Zweden. Ulteriori esecuzioni di questa nuova composizione lo hanno visto suonare con i Berliner Philharmoniker e con l’Orchestra Sinfonica della Radio Svedese, entrambe dirette da Daniel Harding, così come con la New York Philharmonic e l’Orchestre Philharmonique de Radio Francia, dirette da Alan Gilbert.
Ha eseguito in anteprima altri tre concerti per violino: “en sourdine” di Matthias Pintscher con i Berliner Philharmoniker e Peter Eötvös (2003), “The Lost Art of Letter Writing” (2007) con la Royal Concertgebouw Orchestra sotto la direzione dello stesso compositore Brett Dean, che per questa composizione ha ricevuto nel 2009 il Grawemeyer Award, e il Concerto per violino n.3 “Juggler in Paradise” di Augusta Read Thomas con l’Orchestre Philharmonique de Radio France diretta da Andrey Boreyko (2009).
Frank Peter Zimmermann è stato insignito di numerosi premi e riconoscimenti, tra cui il Premio dell’Accademia
Musicale Chigiana a Siena, il Rheinische Kulturpreis, il Premio Musicale della Città di Duisburg, il premio Paul Hindemith della città di Hanau e la Croce al Merito di 1° Classe della Repubblica Federale di Germania.
Nel corso degli anni ha realizzato un’imponente discografia; le sue incisioni sono state pubblicate dalla EMI Classics, Sony Classical, BIS, Ondine, hänssler CLASSIC, Decca, Teldec Classics e ECM Records. Ha inciso quasi tutti i grandi concerti per violino da Bach a Ligeti e numerose opere di musica da camera. Le sue incisioni sono state premiate con importanti riconoscimenti in tutto il mondo.
Tra le incisioni più recenti ci sono i due Concerti per violino di Dmitri Šostakovič insieme alla NDR Elbphilharmonie Orchester e Alan Gilbert (la registrazione BIS è stata selezionata per la nomination ad un Grammy Award); i Concerti per violino di J.S. Bach con i Solisti Barocchi di Berlino (hänssler CLASSIC); il Concerto per violino n.2 di Lindberg con l’Orchestra Sinfonica della Radio finlandese e Hannu Lintu (Ondine), e i cinque concerti per violino e la Sinfonia concertante di W. A. Mozart con l’Orchestra da camera dell’Orchestra sinfonica della Radio Bavarese e Antoine Tamestit (hänssler Classic).
Frank Peter Zimmermann suona il “Lady Inchiquin” di Antonio Stradivari del 1711, messo gentilmente a sua disposizione dal Kunstsammlung Nordrhein-Westfalen.

Domenica 08 marzo – ore 18.00 – Auditorium
Biglietto intero: € 30
Ridotto < 26 anni: € 10
4Family (Accompagnatori (max. 2) di giovani fino ai 20 anni): € 15

I biglietti possono essere acquistati presso le casse del Teatro Comunale di Bolzano (Tel. 0471 053800) oppure online sul nostro sito www.societadeiconcerti.org

Foto/FPZ © Harald Hoffmann.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *