Cronaca Ultime Notizie

Coronavirus, interventi straordinari per sostenere imprese e collaboratori

7 Marzo 2020

author:

Coronavirus, interventi straordinari per sostenere imprese e collaboratori

“Siamo particolarmente vicini e vogliamo esprimere un particolare apprezzamento alle imprese, alle loro lavoratrici e ai loro lavoratori che stanno mettendo il massimo impegno nel coniugare una fondamentale necessità di tutela della salute con altrettante esigenze legate all’economia. Questo stesso impegno dovrà essere messo nell’elaborare le misure a sostegno delle imprese colpite dall’emergenza Coronavirus”. Così il presidente di Assoimprenditori Alto Adige, Federico Giudiceandrea, in merito all’emergenza Coronavirus che sta colpendo l’intero Paese.

“Le famiglie e le imprese altoatesine stanno adottando soluzioni flessibili per rispondere alle prime emergenze. Di questo spirito e di questa disponibilità a dare il proprio contributo in un momento difficile avremo bisogno più che mai anche in futuro per garantire posti di lavoro, occupazione e investimenti sul territorio. Per questo vanno messi in campo subito degli interventi a tutela delle imprese. In questa situazione straordinaria c’è bisogno di interventi straordinari a livello locale, nazionale ed europeo”, prosegue Giudiceandrea.

In particolare, le imprese produttive fortemente orientate all’export – proprio quelle che negli ultimi anni hanno contribuito in maniera più decisa alla crescita occupazionale e hanno investito maggiormente – si trovano a dover fare i conti con gravi difficoltà dovute alle restrizioni imposte da Paesi stranieri, alla carenza di materie prime e semilavorati e alle limitazioni agli spostamenti. In molti casi non sono inoltre applicabili soluzioni alternative: il tele-lavoro ad esempio non è possibile in numerose attività produttive, logistiche o di servizi. “Siamo in costante contatto con le istituzioni e apprezziamo lo sforzo messo in campo per pensare a misure di sostegno dell’economia. Alcuni interventi non possono però più essere rimandate”, afferma il Presidente di Assoimprenditori chiedendo soluzioni immediate per l’economia.

A questo proposito, accanto al dialogo con le istituzioni locali, Assoimprenditori tramite Confindustria è in continuo contatto anche con i ministeri competenti e le Ambasciate all’estero.

Alcuni dei problemi più urgenti segnalati dalle imprese di Assoimprenditori Alto Adige e le relative proposte portate avanti anche a livello nazionale tramite Confindustria:
Logistica: l’asse del Brennero e i trasporti da e verso l’Italia sono particolarmente colpiti. Serve una soluzione europea con procedure che garantiscano nel pieno rispetto della sicurezza la mobilità e il trasporto merci per tutte le aree considerate non a rischio.
Produzione: le difficoltà logistiche e quelle legate alla carenza di materie prime e semilavorati rendono sempre più difficile la produzione. Per quelle imprese costrette a limitare o interrompere la propria attività è necessario estendere la cassa integrazione in deroga a tutto il territorio senza limitarla alle sole “zone rosse”.
Internazionalizzazione: le limitazioni imposte al personale proveniente dall’Italia rendono di fatto impossibile operare all’estero per molte imprese ambasciatori del “made in Italy” e del made in Alto Adige. Serve una soluzione europea che permetta alle imprese di tornare ad operare all’estero e uno sforzo straordinario a livello locale e nazionale per rilanciare l’immagine del nostro territorio particolarmente colpito dall’emergenza.
Liquidità: numerose imprese hanno effettuato grandi investimenti in questi anni. L’accesso al credito è decisivo e insieme agli istituti di credito vanno individuate soluzioni che diano il tempo necessario alle imprese per rispondere all’emergenza. Allo stesso modo il rinvio di scadenze fiscali costituirebbe un aiuto importante per l’economia.

Foto, Federico Giudiceandrea.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *