Cronaca Ultime Notizie

Trentino. “Accompagnami”, percorso di Fondazione Caritro per il Terzo Settore

17 Gennaio 2020

author:

Trentino. “Accompagnami”, percorso di Fondazione Caritro per il Terzo Settore

“Il nostro impegno nel Terzo Settore è costante. Il nonprofit è un fiore all’occhiello del Trentino, una componente importante della nostra società civile, per questo crediamo sia sempre più necessario sostenere progetti e attività che ne incoraggino il rafforzamento e la crescita” così Filippo Manfredi, Direttore Generale di Fondazione Caritro, nel delineare i risultati dell’iniziativa “Accompagnami “.

Una iniziativa articolata che vede il coinvolgimento di importanti realtà e istituzioni quali Euricse, Provincia Autonoma di Trento, Università di Trento, Confindustria, Federmanager, Manageritalia Trentino Alto Adige, Fondazione Prioritalia, Fondazione Trentina per il volontariato sociale, Csv – Trentino non profit network.
“Con questo progetto – spiega Eugenio Orsini, Responsabile Attività Erogativa di Fondazione Caritro – vogliamo continuare a sostenere e promuovere percorsi di imprenditorialità sociale, generare nuove risorse per la comunità e fare rete tra realtà anche in contesti diversi dal welfare”.
Con “Accompagnami” Fondazione Caritro, da sempre attenta e sensibile al sociale, vuole rispondere ai bisogni degli enti del Terzo Settore, provati da crisi economica e contrazione delle risorse.
Proprio per questo, la Fondazione ha coinvolto enti e istituzioni che mettono a disposizione esperienza, capacità e competenze per lo sviluppo di progetti nel campo della business community.
“Accompagnami”, che si colloca all’interno del progetto pluriennale “Welfare Km Zero”, è un percorso di avvicinamento per enti del Terzo Settore che intendono sviluppare progetti imprenditoriali esistenti o avviarne di nuovi.

Un percorso strutturato che si è articolato, nella prima edizione svoltasi nel 2019, in tre fasi: formazione laboratoriale (sei incontri che hanno visto la partecipazione di 29 organizzazioni), programmazione di 8 piani di sviluppo grazie al supporto di 9 manager ed esperti (dal turismo accessibile con la cooperativa Arché alla produzione e commercializzazione di abbigliamento con Centro Astalli, senza dimenticare le iniziative con Villa Maria, Aps Carpe Diem, Infusione, Girasole, Progetto 92 e Trentino Solidale) per un impegno complessivo di oltre 500 ore di volontariato e formazione. Il percorso ha visto il coinvolgimento operativo anche di 4 studenti del Master GIS, il Master Universitario in Gestione di Imprese Sociali, promosso da Euricse e Università di Trento.
Il progetto si è chiuso con la parte esecutiva del piano in cui ciascun ente è stato affiancato da manager provenienti dal mondo profit: esperti del settore coinvolti per sviluppare competenze quali analisi di mercato, individuazione degli obiettivi, redazione di budget e conto economico, sviluppo di partnership e strategie di marketing.

Euricse ha realizzato un’indagine sulle modalità e sui risultati raggiunti dall’iniziativa Accompagnami, grazie alla quale si sono definite meglio le future priorità e i fabbisogni imprenditoriali del nonprofit locale a cui rivolgere il sostegno di Fondazione Caritro.
“In particolare – commenta Jacopo Sforzi, ricercatore Euricse – è emersa l’opportunità di ampliare la platea di soggetti in grado non solo di accompagnare lo sviluppo del nonprofit, ma di favorire quella logica di “filiera” che può aiutare le singole organizzazioni ad affrontare, attraverso il mercato, le nuove sfide sociali a cui sono chiamate”.
Di queste riflessioni si è fatto tesoro per definire le prospettive da cui partirà la nuova edizione di Accompagnami 2.0 la quale, come illustrato durante la serata, cercherà di favorire l’aggregazione degli enti del Terzo Settore in gruppi tematici (turismo accessibile, agricoltura sociale, food, manifattura artigianale e industriale) nonché l’instaurazione di nuove sinergie con il tessuto produttivo e dei servizi, anche grazie al supporto dei manager coinvolti nel progetto. Per la nuova edizione Accompagnami 2.0 sono, infatti, tre le nuove realtà, Consolida, Mediocredito Trentino Alto Adige e Trentino Sviluppo, che hanno deciso di scommettere insieme a Fondazione Caritro e i partner iniziali, sul potenziale di questa iniziativa.
Al termine dell’incontro sono stati consegnati i diplomi agli studenti che hanno terminato la XXIII edizione del Master GIS. “Un segnale importante per confermare che le sfide future si potranno vincere solo coinvolgendo giovani motivati e appositamente formati per affrontare i nuovi scenari in cui si muoverà il Terzo Settore” – conclude Paolo Fontana, responsabile della formazione di Euricse.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *