Cultura & Società Ultime Notizie

Bolzano. Al Teatro Comunale arrivano i talenti della Ailey II

18 Gennaio 2020

author:

Bolzano. Al Teatro Comunale arrivano i talenti della Ailey II

Il nuovo anno si apre all’insegna della danza contemporanea americana, con l’energia e lo spirito dei migliori talenti selezionati dalla AILEY II. E’ questo quanto propone il Centro Servizi Culturali S. Chiara per il secondo appuntamento di Indanza Bolzano, in programma martedì 21 gennaio al Teatro Comunale di Bolzano (ore 20.30).
Fondata da Alvin Ailey (USA 1931-1989) a New York nel 1974, la compagnia oggi diretta da Troy Powell, incarna l’intento pionieristico del grande maestro afroamericano di creare una vasta comunità culturale proponendo titoli globali composti da autori celebri ma anche nuove leve.

Quattro lavori in uno. Ecco cosa attende il pubblico del Comunale di Bolzano. Per celebrare il ritorno in Italia di una delle principali compagnie americane, amatissima dal grande pubblico, il direttore artistico di InDanza/Bolzano, Emanuele Masi, ha scelto quattro diversi titoli. Due a firma dell’attuale direttore artistico dell’Alvin Ailey American Dance Theater nonché Artistic Advisor dell’Ailey II Robert Battle (Takademe e The Hunt); uno della giamaicana Renee McDonald (Breaking Point) e il quarto frutto della fantasia del danzatore e coreografo sudafricano Bradley Shelver (Where There Are Tongues).

La serata si apre con il brano ad alta energia siglato Bradley Shelver: Where There are Tongues, ovvero Dove ci sono lingue (2018). Qui, sui ritmi pulsanti del gruppo a cappella francese Lo Còr De La Plana, i danzatori della Ailey II danno sfogo all’energia della collettività, all’incontro tra il maschile e il femminile, ai sentimenti di successo e fallimento comuni a tutti noi. Al centro del programma due brani che hanno segnato la storia, entrambi a firma di Robert Battle: Takademe (1999) con i costumi fashion creati dal brand italiano Missoni, in cui i vocalizzi sillabici tipici del Kathak di Sheila Chandra diventano la base sincopata di originali movimenti modern-jazz per i danzatori e The Hunt, ovvero La Caccia (2001), atletica coreografia per sei uomini sul lato predatorio della natura umana, tra brividi primitivi e istinti di caccia danzata sulle fragorose percussioni di Les Tambours du Bronx. Chiude l’incalzante Breaking Point (2017), intensa rappresentazione sui suoni audaci di Audiomachine della lotta per raggiungere l’amore, l’amicizia, appagare i desideri più profondi. Con i danzatori scatenati nel tener testa a questa ‘lotta’ fino al momento in cui non raggiungono il punto di rottura evocato dal titolo.

Ailey II Fondata da Alvin Ailey nel 1973 a New York come compagnia giovanile e vivaio per nuovi talenti è stata guidata per oltre trent’anni da Sylvia Waters, storica danzatrice dell’Alvin Ailey American Dance Theater, nominata dallo stesso Ailey per il ruolo. Nel 2012 il testimone è passato Troy Powell, anche lui danzatore storico della compagnia maggiore. Considerata una delle più famose compagnie degli States, la Ailey II continua a prosperare trasformandosi di pari passo con il mondo che rappresenta. Acclamata dalla critica vanta un repertorio unico che include opere di Alvin Ailey, Talley Beatty, Donald Byrd, Ulisse Colomba, George W. Faison, Lar Lubovitch, Robert Battle e di coreografi di ultima generazione come Jae Man Joo, Juel D. Lane e Renee I. McDonald.

Biglietti disponibili ad un costo fra 10 e 25€ presso la biglietteria del Teatro Comunale (0471 05 38 00) di Bolzano oppure online: www.ticket.bz.it
Info: www.centrosantachiara.it

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *