Cronaca Ultime Notizie

Insediamenti produttivi, consegnata l’area al Consorzio Green

20 Dicembre 2019

author:

Insediamenti produttivi, consegnata l’area al Consorzio Green

Sorgerà in via Deeg, ospiterà 2 aziende grandi e 4 medie. Altre 15 aziende in lista d’attesa.
Investimento da 10 milioni di euro. Sarti: “Costo del terreno salito a 413 euro/mq, eccessivo”.
Corrarati: “La politica dia risposte sui prezzi dei terreni per le ditte e delle case per i lavoratori”.  

Il quattordicesimo insediamento produttivo targato CNA-SHV (il primo risale al 1985) si chiama Consorzio Green, sorgerà in Zona produttiva a Bolzano Sud tra via Gebert Deeg e il verde agricolo, prevede un investimento di 10 milioni di euro, di cui 7 milioni di costruzione e 2,3 di terreno, da parte delle imprese che si insedieranno.
Ieri mattina l’area è stata ufficialmente consegnata dalla Provincia – rappresentata da Manuela Defant (direttrice della Ripartizione Economia), Elena Lucio e Giulia Foscari (rispettivamente responsabile e collaboratrice dell’Ufficio Artigianato e Aree produttive) – al Consorzio Green, presieduto dall’imprenditore Sandro Saoncella, alla presenza del presidente di CNA-SHV, Claudio Corrarati. Le aziende interessate sono: Brillux (tedesca), Panificio Fritz&Felix Bäckerei (Barbiano), Dollar Club (Bolzano), Christian Da Re (Bolzano), Sabrina Da Re (Bolzano), Esseci srl (Bolzano). I lavori di costruzione cominceranno a febbraio 2020 e si concluderanno entro l’estate 2021.
“Si tratta di un’inversione di tendenza rispetto ai nostri precedenti consorzi – ha spiegato l’architetto Gianni Sarti, responsabile degli insediamenti produttivi CNA-SHV – progettati in passato per aziende micro, piccole e medie. Stavolta stiamo realizzando un consorzio con 6 aziende in tutto, di dimensione media e grande, perché il prezzo del terreno, con l’attuale sistema di assegnazione delle aree a prezzi di mercato, è lievitato a 413 euro al mq, compresi gli oneri di urbanizzazione, contro, ad esempio, i 30 euro al mq di analoghe operazioni nel vicino Veneto. Costi sensibilmente più bassi di quelli di Bolzano ci sono anche in Tirolo e in Trentino. In lista d’attesa abbiamo 15 aziende di piccole e medie dimensioni, le quali parteciperebbero al bando che la Provincia pubblicherà a breve per un altro terreno in zona via Einstein. Ma se i prezzi saranno questi, difficilmente potranno sostenere l’investimento e dovremo optare di nuovo per ditte di grandi o medie dimensioni, con maggior capacità di investimento. Di questo passo, i piccoli non potranno più comprare una sede aziendale a Bolzano e dintorni”.
Il presidente di CNA-SHV, Claudio Corrarati, ha aggiunto: “L’Unione Artigiani esprime soddisfazione per l’avvio del nuovo consorzio, ringrazia la Provincia per la preziosa collaborazione e i tempi contenuti dell’operazione. Le nostre imprese hanno voglia di crescere e investire sul territorio per sviluppare business. Gli enti pubblici e la politica, adesso, devono fare la loro parte per agevolare gli investimenti privati, trovando una soluzione per contenere il costo dei terreni da destinare agli insediamenti produttivi e per calmierare il mercato degli affitti e della compravendita di appartamenti destinati ai lavoratori, molti dei quali arrivano da altre province. Il Consorzio Green creerà 40 nuovi posti di lavoro, ma le aziende faticano a trovare personale soprattutto per i costi dell’abitare a Bolzano e dintorni”.
Il Consorzio Green sorgerà su un’area di 5.544 mq, una superficie edificabile di 3.880 mq pari a massimo 66.528 metri cubi, di cui 13.305 metri cubi di terziario. Il progetto prevede la realizzazione di 28.000 metri cubi, l’altezza massima sarà di 18 metri. “Il nome Green – precisa il progettista, l’architetto Roberto palazzi – è stato scelto perché realizzeremo un edificio CasaClima A per uffici e alloggi di servizio, mentre tutte le parti produttive avranno il massimo livello di risparmio energetico. L’edificio avrà tetti verdi estensivi e intensivi, sarà collegato al teleriscaldamento e verrà costruito con altri dettagli tecnici che lo renderanno un gioiellino architettonico per i consumi energetici e l’ecocompatibilità”. Si sta valutando di sfruttare il calore del forno del panificio.
Il presidente del neonato Consorzio Green, Sandro Saoncella, ha ringraziato la Provincia: “Trovare sedi produttive a Bolzano non è mai facile. Siamo pronti per investire e costruire. Gli enti pubblici ci sostengano garantendo una burocrazia essenziale, efficiente e rapida. La buona riuscita del Consorzio Green sarà uno stimolo per le micro, piccole e medie imprese che vorrebbero investire ma, scottati dalla crisi, temono di non farcela”.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *