Sport Sport Ultime Notizie

Weekend prenatalizio, Val Gardena e Alta Badia pronte per la Coppa del Mondo di sci

29 Novembre 2019

author:

Weekend prenatalizio, Val Gardena e Alta Badia pronte per la Coppa del Mondo di sci

Bolzano. Quattro gare emozionanti, tanti eventi collaterali, miglioramenti tecnici e due valli ladine in defibrillazione: questa è la promessa della Coppa del Mondo di sci alpino, che si svolgerà dal 20 al 23 dicembre, prima sulla Saslong in Val Gardena, poi sulla Gran Risa in Alta Badia. I due grandi eventi sportivi, che attirano ogni anno sulle piste migliaia di appassionati di sci e generano milioni di spettatori televisivi, sono stati presentati al pubblico giovedì alla Noisteria di Bolzano.

La grande festa sciistica altoatesina inizierà tradizionalmente venerdì 20 dicembre con il Super G (partenza ore 11.45). Esattamente 24 ore dopo, i migliori sciatori del mondo affronteranno le gobbe del cammello, i prati del Ciaslat e gli altri punti chiave della Saslong, nella classica discesa libera. Successivamente, il circo bianco si trasferirà in Alta Badia, dove il primo slalom gigante dopo l’era Hirscher sarà in programma domenica 22 dicembre (ore 10 e 13) sulla Gran Risa. Il fine settimana di Coppa del Mondo si concluderà lunedì 23 dicembre con lo slalom gigante parallelo (ore 18.15).

Sebbene il programma sportivo rimanga sostanzialmente invariato, le novità presentate dai due organizzatori in occasione dell’evento mediatico sono molteplici. In Val Gardena, ad esempio, la partenza del Super G sarà spostata. “Attualmente si trova sopra la seggiovia del Sochers. Per la Coppa del Mondo la manterremo alla stessa altezza, spostandola però in direzione del Sassolungo per rendere le immagini televisive più spettacolari. Questa modifica avvantaggia non solo il Super G, ma anche una possibile discesa veloce con due percorsi. L’introduzione è in discussione da tempo e potrebbe diventare realtà nel prossimo futuro”, ha dichiarato Rainer Senoner, presidente del Saslong Classic Club.
Senoner ha parlato anche di importanti investimenti effettuati per la pista. “La Saslong Spa ha fatto installare nuovi cannoni da neve. Questi impianti ultramoderni dell’azienda altoatesina Demaclenko sono in grado di produrre il 30% di neve in più nello stesso arco di tempo. Inoltre, la maggior parte delle reti A e dei teli di scorrimento sono stati sostituiti”.

Nuovo metodo di qualificazione in Alta Badia

La grande novità sportiva in Alta Badia è la modalità di qualificazione per lo slalom parallelo del lunedì sera. “Su un percorso parallelo gli sciatori si sfideranno l’uno contro l’altro. La somma dei tempi di gara determinerà le posizioni di partenza dei migliori 16 sciatori per la gara effettiva. Le qualifiche inizieranno alle 15.00, mentre la finale si svolgerà alle 18.15 sull’ultimo tratto della pista Gran Risa con le famose Gobbe del gatto”, ha spiegato Andy Varallo, presidente del comitato organizzatore Alta Badia. Gli organizzatori si presentano come pionieri in una nuova disciplina sciistica indipendente, che sarà inserita anche nei Mondiali di Cortina 2021, con una propria coppa di cristallo.

Varallo ha presentato anche la VIP Lounge di LEITNER Ropeways: “Gli ospiti potranno trascorrere momenti indimenticabili dedicati alla cucina gourmet. Il salone si trova nella terrazza sul tetto dell’edificio di fronte al pendio della Gran Risa. Qui sarà possibile assistere alle gare e trascorrere qualche ora di tranquillità con un buon bicchiere di vino, in perfetta armonia con i piatti preparati da chef gourmet”.

Non solo sport di prima classe, anche programmi di supporto d’eccellenza

Da molti anni entrambe le località non organizzano solo eventi sportivi d’eccellenza, ma anche un programma collaterale di qualità. Venerdì sera in Val Gardena si festeggeranno gli eroi dei mondiali del 1970. Il “1970 World Ski Championship Anniversary Party ” inizierà alle ore 19.30 nel tendone VIP Saslounge presso lo stadio d’arrivo. Sono ancora disponibili biglietti per festeggiare assieme a stelle dello sci come Bernhard Russi, Patrick Russel, Michèle Jacot, Ingrid Lafforgue, Annerösli Zryd, Annemarie Moser-Pröll, Florence Steurer-Penz, Dumeng Giovanoli, Karl Cordin e alla leggenda dello sci altoatesino Gustav Thöni. Venerdì e sabato l’emittente radiofonica “Südtirol 1” sarà inoltre live ‘On Tour’ in piazza Dosses a S. Cristina. Le baite Saslonch e Lisa’s Alm offriranno invece live streaming, prelibatezze culinarie e after-parties con musica dal vivo. “Ci sarà anche una nuova collezione di merchandising del marchio ‘VIST’, così come una nuova mascotte chiamata Camy”, dice Senoner, che ha parlato anche della mostra “50 Years World Cup” allestita nella Saslounge dall’Associazione Turistica di Santa Cristina. Infine, anche 120 bambini potranno respirare aria di Coppa del mondo partecipando al Vitalini Speed Contest.

Il programma collaterale in Alta Badia sarà altrettanto ampio. La seconda manche dello slalom gigante sulla Gran Risa inizierà alle 12.30 dopo lo spettacolo tradizionale delle Frecce Tricolori. Lunedì 23 dicembre il programma inizierà alle 7.15 con SunRisa, ossia l’apertura anticipata degli impianti di risalita e una ricca colazione in alcune baite dell’Alta Badia. L’evento è aperto a tutti gli appassionati di sci e agli amanti dei migliori prodotti gastronomici italiani. “La Red Bull Energy Lounge sarà il luogo ideale per gli appassionati di sci che vogliono vivere da vicino lifestyle, sport e adrenalina insieme agli atleti. Les Viles di Blizzard-Tecnica, invece, sarà un evento che si basa sulle tradizioni e la cultura ladina”, ha riferito Varallo.

Focus principale sullo sport

Con tutto il trambusto che regna intorno a queste grandi manifestazioni sportive altoatesine, il cuore del weekend di Coppa del mondo di sci restano le quattro gare dolomitiche: Super G e discesa libera sulla Saslong venerdì 20 e sabato 21 dicembre, slalom gigante e slalom parallelo sulla Gran Risa domenica 22 e lunedì 23 dicembre. Chi saranno i successori dei vincitori dello scorso anno, ossia i norvegesi Aksel Lund Svidal, vincitore del Super G, e Aleksander Aamodt Kilde, vincitore della discesa libera e l’austriaco Marcel Hirscher, vincitore dello slalom gigante e dello slalom parallelo? Di questi tre atleti, Svindal e Hirscher saranno solo spettatori dopo il loro ritiro.

Foto, Teams Alta Badia Gardena/c-Freddy Planinschek.  

 

 

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *