Politica Ultime Notizie

Campagna online „Violenza contro le donne non é amore“

25 Novembre 2019

author:

Campagna online „Violenza contro le donne non é amore“

In occasione della giornata contro la violenza sulle donne la commissione pari opportunità per le donne presenta le iniziative “Violenza contro le donne non è amore”, “Posto occupato”; “Fiocco bianco” e il progetto scolastico “Io dico no!”.

In Italia ogni 72 ore viene uccisa una donna, o detto in altri termini, ogni terzo giorno viene uccisa una donna. Sono 115 le vittime in un anno. Tre femminicidi su quattro si consumano tra le mura domestiche. Anche in Alto Adige nella maggior parte dei casi l’aggressore possiede le chiavi di casa della vittima. Nel 64% dei casi l’aggressore é infatti l’attuale compagno e nel 20% l’ex compagno. Questa circostanza rende ancora più difficile proteggere le vittime.
Molti reati non emergono sia perché si consumano tra le mura domestiche, sia perché eventuali testimoni non denunciano i fatti illeciti.
I dati dimostrano che sono urgentemente necessari dei cambiamenti, perché ogni caso di violenza è uno di troppo.
Molti testimonial provenienti da diversi settori partecipano alla campagna online della Commissione per le pari opportunità “Violenza contro le donne non è amore”; con la loro presenza dichiarano di non tollerare la violenza contro le donne, di non voler restare a guardare nel silenzio, e di essere disposti a intervenire nel caso di necessità. Non vogliono quindi proteggere soltanto le donne, ma anche i loro bambini, che spesso soffrono per tutta la vita per la violenza subita o alla quale hanno assistito.
Con la campagna online, che va dal 25 novembre al 10 dicembre, si vuole evidenziare che un uomo che ama una donna la tratta con rispetto. Anche le donne devono comprendere che un uomo violento è un uomo che non le ama. “La violenza contro le donne è una violazione dei diritti umani e tutti abbiamo il dovere di difendere, qualora non lo fossero, i diritti dell’umanità”, sottolinea Ulrike Oberhammer – Presidente della commissione per le pari opportunità – in occasione della giornata contro la violenza sulle donne (25 novembre). “Dobbiamo attivarci tutti per fermare insieme questo percorso di distruzione della dignità umana e lavorare concretamente a dei progetti per la prevenzione.”
La campagna “Il posto occupato”, iniziata nell’anno 2013 é dedicata a tutte le donne, vittime di violenza. Ognuna di loro occupava un posto in teatro, nei mezzi pubblici, nelle scuole e nella società, prima che il marito, compagno o ex, oppure una persona estranea ponesse fine alla loro vita. “Ora il loro posto é vuoto, viene tenuto libero, perché non possono più essere presenti”, spiega Oberhammer che invita tutte le istituzioni a partecipare a questa campagna, perché qualsiasi donna potrebbe essere la prossima vittima.”
Anche con la campagna “Fiocchi bianchi” si vuole riportare attenzione su questo tema. I fiocchi sono stati spediti, come ogni anno, a politici, dirigenti e presidenti di associazioni, con l’invito a sostenere questa campagna, indossando i fiocchi nel periodo dal 25 novembre al 10 dicembre (Giornata mondiale dei diritti umani) come segno visibile della volontà di non esercitare mai violenza su una donna, di non tollerare che si verifichi, e dell’impegno ad attivarsi contro la violenza alle donne.
La Commissione pari opportunità vorrebbe poter ampliare il progetto scolastico svolto da diversi anni in collaborazione con dei partner locali “Io dico no!”. E’ importante insegnare alle ragazze come riconoscere e sapersi difendere dalla violenza, anche quella agita sui social media. La Presidente Ulrike Oberhammer chiede quindi che alla Commissione vengano messi a disposizione più mezzi economici per poter estendere questo importante lavoro di prevenzione.

 

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *