Cultura & Società Ultime Notizie

Al Muse di Trento intrecci, pasticci e trame da tutto il mondo

2 Novembre 2019

author:

Al Muse di Trento intrecci, pasticci e trame da tutto il mondo

3 – 10 – 17 e 24 novembre 2019
MUSE – Museo delle Scienze

Tra suolo, colori, stoffe ed energia: quattro domeniche creative per imparare a sostenere il futuro con le nostre mani, entrando in contatto con progetti sull’agricoltura sostenibile e le energie rinnovabili, realizzando regali sostenibili, riciclando materiali e personalizzando prodotti per renderli unici, fatti a mano e con il cuore.

Prenotazione obbligatoria tel. 0461 270311

Dieci associazioni del territorio, quattro grandi temi di interesse planetario e una decina di divertenti laboratori per imparare, con le proprie mani, a rendere il mondo migliore di come l’abbiamo trovato.
Al MUSE – Museo delle Scienze per quattro domeniche – 3, 10, 17 e 24 novembre – scendono in campo alcune associazioni di volontariato capitanate dall’Associazione Mazingira in veste di protagoniste di un ciclo di appuntamenti, dal titolo “Intrecci, pasticci e trame dal mondo”, dedicato alla sostenibilità, alla terra, al riciclo, ma soprattutto alla cultura “del fare” sostenibile.
Quattro i macrotemi, collegati ai valori espressi anche nei 17 SDG dell’Agenda 2030 dell’ONU, che i volontari delle realtà sociali coinvolte, alcune delle quali operano in contesti internazionali, hanno scelto di affrontare assieme agli esperti del MUSE in questa nuova rassegna: Economia circolare, Energia, Agricoltura e Intercultura.
Argomenti di crescente attualità, che coinvolgeranno i partecipanti (prenotazione obbligatoria tel. 0461 270311) in un viaggio creativo alla scoperta di esperienze virtuose e di piccole-grandi azioni che ogni giorno possiamo fare nostre per sostenere il futuro del pianeta. Tra le varie proposte, laboratori di sartoria e riuso responsabile, progetti di microcredito e workshop di agricoltura famigliare.

Il progetto è realizzato in collaborazione con Associazione Mazingira e altre realtà del volontariato, per approfondire i valori dell’interculturalità e la connessione con i 17 SDG, gli obiettivi sostenibili dell’agenda 2030 dell’ONU.

Le associazioni coinvolte: Mazingira, El Costurero, Centro Astalli con Officina de l’ucia, Viração&Jangada, Liter of Light, Microfinanza e Sviluppo, La Voce delle Donne, ACAV, GTV e Associazione Nadir.

PROGRAMMA COMPLETO

I. ECONOMIA CIRCOLARE | Domenica 3 novembre
Dalle 14 alle 16.30
Laboratorio sartoriale realizzato con indumenti di riciclo a cura di Associazione El Costurero.
I partecipanti sono invitati a portare vecchie maglie o cravatte in disuso per imparare a realizzare nuovi oggetti utili per la vita quotidiana, come ad esempio shopping bag in tela o federe per cuscini personalizzate.
Racconto dell’installazione presente in museo “Nei Piedi dell’Altro”, un muro “parlante” sui cambiamenti climatici e le migrazioni umane creato da un gruppo di circa 60 giovani trentini in collaborazione con varie realtà del territorio. A cura di Associazione Viração&Jangada.
Dalle 17 alle 19
Laboratorio sartoriale di riuso di vecchi abiti personalizzabili con applicazioni e inserti di stampe africane a cura di Officina de l’ucia. I partecipanti, invitati a portare vecchie magliette, gonne, fazzoletti, cuscini e borse di tela, potranno creare alcuni personalissimi cartamodelli, che saranno poi realizzati dai sarti professionisti dell’Officina.
Tra un cartamodello e l’altro, chicche di storia delle stoffe e della sartoria a cura di Franca Bertagnolli, designer e stilista professionista.
Tariffa per ciascun laboratorio: € 15

II. ENERGIA | Domenica 10 novembre
Dalle 14 alle 16.30
Racconto della nascita e delle finalità dell’Associazione Liter of Light e presentazione dei progetti realizzati nei diversi continenti. Un incontro informale con la possibilità di interagire e fare domande al team dell’associazione.
Infine un laboratorio su microcredito con l’associazione Microfinanza e Sviluppo, dal titolo “Risparmiando si impara. Il Monopoli del risparmio e delle energie rinnovabili in Tanzania”: una simulazione molto semplificata di una riunione di una VICOBA (Village Community Banks), in cui i partecipanti avranno il ruolo dei membri, alle prese con i propri risparmi, le spese e gli investimenti e con un focus su spese e investimenti per tecnologie rinnovabili (per bambini dai 7 ai 14 anni, e per i genitori che vorranno unirsi).
Ingresso gratuito
Dalle 17 alle 19
Laboratorio per la realizzazione di Wonderbag curato dall’associazione Mazingira in collaborazione con l’associazione La voce delle donne della Val di Fiemme, che con le loro sarte esperte darà nuova vita a vecchie lenzuola e coperte portate dai partecipanti, realizzando le mitiche Wonderbag, le borse delle meraviglie, che verranno impreziosite utilizzando anche bellissime stoffe africane.
Tariffa € 15 a persona
III. AGRICOLTURA E USO DEL SUOLO | Domenica 17 novembre
Dalle 14 alle 16.30
Intervento sui progetti di agricoltura e forestazione in Uganda a confronto con la trasformazione del sistema agricolo in Trentino dagli inizi del ‘900 a oggi a cura di ACAV – Associazione Centro Aiuti Volontari con la partecipazione di esperti della Fondazione Edmund Mach e Flavio Rosati, illustratore che trasformerà in fumetti i temi trattati con un laboratorio con piante ed essenze dell’Uganda.
Ingresso gratuito
Dalle 17 alle 19
Quanto ne sai di agricoltura familiare? Partecipa all’Agri quiz con Kahoot a cura di GTV – Il Gruppo Trentino di Volontariato per conoscere il mondo dell’agricoltura familiare per vincere un buono a km zero.
Inoltre laboratorio a cura di Antonella Agostini, dell’associazione Nadir Onlus Trento, con piccola mostra di terreni diversi e di humus forestali e di torba in vaschette e prove di valutazione ph terreno con cartina tornasole o con aceto e bicarbonato. Approfondimento di piccoli accorgimenti per le nostre piante di appartamento o giardino.
Ingresso gratuito

IV. INTERCULTURA | Domenica 24 novembre
Dalle 14 alle 19
Racconto della nascita e delle finalità del progetto di integrazione Nao Now di Shane Rehman che prevedeva la colorazione di tessuti da riutilizzare con tecnica tie dye. Una tecnica molto divertente, semplice ma anche complessa. Si invitano i partecipanti a portare vecchi tessuti (magliette, gonne, cuscini) per ricolorarli e personalizzarli.
Infine, laboratorio alla scoperta di piante e tecniche tintorie. Eco-print, estrazione di coloranti naturali e mordenzatura: cos’è e come si fa. Visita alla serra del MUSE per cercare piante ed erbe tintorie. A seguire, laboratorio sulla seta, dalla sua produzione alla colorazione.
Tariffa € 15 a persona

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *