Cultura & Società Ultime Notizie

San Giacomo di Laives. “Prossima fermata: teatro” arriva quest’anno alla sua quindicesima edizione

10 Ottobre 2019

author:

San Giacomo di Laives. “Prossima fermata: teatro” arriva quest’anno alla sua quindicesima edizione

La manifestazione, organizzata dalla Cooperativa Teatrale Prometeo, è nata nel 2005 al Teatro delle Muse di Pineta di Laives e da allora è un evento molto atteso dal pubblico di bambini, ragazzi e famiglie della città e della provincia di Bolzano. Nel 2009, sempre nel comune di Laives, è stato inaugurato il Teatro San Giacomo e qui la stagione teatrale ha trovato la sua nuova sede, acquistando ulteriore visibilità. Anche quest’anno verranno rappresentati 7 spettacoli di teatro ragazzi, a partire dal 6 ottobre e fino a l’1 dicembre, alla domenica alle ore 17:00. La stagione, inserita in un progetto di decentramento delle iniziative culturali, porta avanti una preziosa collaborazione con l’azienda dei trasporti bolzanina SASA, che dietro presentazione del titolo di viaggio prevede la riduzione sul prezzo del biglietto d’ingresso agli spettacoli, favorendo così l’utilizzo del mezzo pubblico.
L’intento dell’iniziativa è da sempre quello di offrire al pubblico un teatro di qualità che possa stimolare l’immaginario e indurre lo spettatore a riflettere sui temi proposti, ognuno a seconda dell’età e dei propri strumenti di comprensione. Le rappresentazioni, infatti, pensate per un pubblico a partire dai 3 anni di età, si differenziano tra loro per linguaggi e contenuti. Si passa dal teatro fisico alla danza, dal teatro di figura alla narrazione, al teatro musicale.
Le sette compagnie professioniste, provenienti da tutta Italia, tra le quali è inclusa la stessa Cooperativa Teatrale Prometeo, affronteranno con i loro spettacoli tematiche importanti come quella della crescita, del rapporto con gli adulti, del coraggio di affermare se stessi accettando le trasformazioni della vita. Non mancheranno, inoltre, le fiabe e le storie di grandi autori.
La stagione si aprirà il 6 ottobre con Cappuccetto Rosso, della compagnia toscana Zaches Teatro, spettacolo secondo classificato al premio nazionale In-Box Verde 2019, finalizzato alla valorizzazione e alla circuitazione delle compagnie emergenti. Una delle fiabe più antiche e famose verrà raccontata attraverso il linguaggio della danza, del teatro di figura e della musica. Il 13 ottobre appuntamento speciale con I tre nasoni, che, esattamente in questa data, compirà vent’anni di repliche: la Cooperativa Teatrale Prometeo di Bolzano nel 1999 riprendeva questo spettacolo del repertorio storico del Teatro della Tosse, tratto da una storia di Emanuele Luzzati, creatore anche di scene e costumi, riproponendolo fino a oggi destando sempre l’entusiasmo del pubblico. Il terzo appuntamento è quello del 20 ottobre con Valentina Vuole, spettacolo di narrazione con attrici e pupazzi, finalista di In Box- Verde 2018, con Consuelo Ghiretti e Francesca Grisenti, ideatrici del Progetto g.g. di Parma. Il 27 ottobre la compagnia livornese Pilar Ternera, presenterà Il re dei pavoni, una storia tratta da “Fiabe Italiane” di Italo Calvino e il 17 novembre la stagione proseguirà con (una) Regina, spettacolo prodotto da Teatro Evento di Modena e Quintoequilibrio di Torino, ideato e interpretato da Stefania Ventura e Gisella Vitrano, un lavoro in cui ampio spazio è dato al linguaggio del corpo e all’utilizzo degli oggetti. Il 24 novembre la compagnia Stivalaccio Teatro di Vicenza porterà in scena Buongiorno vecchia signora!, una storia allegra e commovente in cui il tema della morte è affrontato con grande delicatezza. L’1 dicembre la stagione si concluderà con Il gatto e la volpe (aspettando Mangiafuoco) del Teatro del Cerchio di Parma, un omaggio ad “Aspettando Godot” di Samuel Beckett, in cui i due personaggi della fiaba di Collodi ricordano, tra sorriso e commozione, la loro vita passata.

Prezzo intero: 6 €
Ridotto utenti SASA (su presentazione del titolo di viaggio): 5 €
Per informazioni: info@prometeo.coop | Tel. 0471-279844 | www.prometeo.coop

Foto, I tre nasoni.    

 

 

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *