Cultura & Società Ultime Notizie

Muser: “Mayr-Nusser, una bussola per la nostra vita“

3 Ottobre 2019

author:

Muser: “Mayr-Nusser, una bussola per la nostra vita“

“Josef Mayr-Nusser era un cattolico a tutto tondo. Confidiamo che il suo esempio ci aiuti a trovare il coraggio civile di seguire fedelmente la coscienza orientata a Dio come bussola per la nostra vita. Il rifiuto di prestare il giuramento a Hitler non fu per lui un evento isolato, ma la conseguenza e il frutto della sua vita intera”: così il vescovo Ivo Muser oggi (3 ottobre) in duomo a Bolzano per la ricorrenza liturgica del beato Josef Mayr-Nusser.

È stata celebrata questa mattina, presente anche il figlio Albert, la ricorrenza liturgica di Josef Mayr-Nusser nel duomo di Bolzano, dove è stato proclamato beato il 18 marzo 2017 e dove viene onorata la sua tomba. Il vescovo Ivo Muser ha ricordato che esattamente 75 anni fa, il 3 ottobre 1944, Mayr-Nusser disse a uno dei suoi commilitoni: “Se mai nessuno ha il coraggio di dire loro che non è d’accordo con le loro visioni nazionalsocialiste, le cose non cambieranno.“
Josef Mayr-Nusser, ha detto nella sua omelia monsignor Muser, “era un cattolico a tutto tondo: uno al quale stava particolarmente a cuore la formazione dei giovani, uno che ha sempre saputo che non si può essere cristiani da soli, uno che più di altri ha saputo cogliere il carattere disumano e lontano da Dio del nazionalsocialismo.” La Chiesa altoatesina guarda a questo suo beato, ha proseguito il vescovo, confidando “che ci aiuti a trovare la perseveranza e la risolutezza di orientare la nostra coscienza costantemente a Dio, e il coraggio civile di seguirla fedelmente come bussola per la nostra vita. Il rifiuto di prestare il giuramento a Hitler non fu per lui un evento isolato, ma la conseguenza e il frutto della sua vita intera.”
Proprio guardando alla vita e all’esempio di fede del beato Mayr-Nusser, ha concluso il vescovo Muser, “chiediamo perdono come Chiesa e come cristiani se ci siamo resi colpevoli di non aver alzato la voce a favore dei deboli, degli anonimi, dei non ancora nati, dei non benvenuti, dei non produttivi.“

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *