Politica Ultime Notizie

Kompatscher a Bruxelles incontra i commissari designati della UE, Gentiloni e Hahn

10 Ottobre 2019

author:

Kompatscher a Bruxelles incontra i commissari designati della UE, Gentiloni e Hahn

Dalla Brexit al cambiamento climatico, dal corridoio del Brennero al sostegno delle piccole e medie imprese. Il presidente della Provincia di Bolzano, Arno Kompatscher, ha concluso la sua due-giorni di Bruxelles con una serie di incontri con politici e funzionari dell’Unione Europea trattando temi che riguardano da vicino l’Alto Adige. Dopo aver avuto un colloquio, nella serata dell’altro ieri con il commissario designato al budget e all’amministrazione, l’austriaco Johannes Hahn, ieri ha incontrato l’ex Presidente del Consiglio Paolo Gentiloni, designato dall’Italia come membro della nuova Commissione Europea all’interno della quale avrà le deleghe sull’economia.
Con Gentiloni, Kompatscher (accompagnato dall’europarlamentare Herberto Dorfmann) ha affrontato gli argomenti di maggiore attualità per quanto riguarda la situazione politica ed economica in Alto Adige, in Italia e in Europa. Oltre al riconoscimento del ruolo-chiave della Provincia di Bolzano come ponte fra Nord e Sud dell’Europa, e come territorio in grado di far convivere pacificamente e proficuamente le proprie diversità, durante il colloquio si è parlato soprattutto del ruolo delle piccole e medie imprese. Con i due commissari designati, il Landeshauptmann ha fatto il punto della situazione per quanto riguarda la mobilità ferroviaria lungo l’asse del Brennero, considerato di importanza strategica per l’Europa. Per rendere il transito su rotaia più competitivo dal punto di vista economico, la soluzione migliore, e quella che dovrà essere perseguita con tutte le forze, è quella di un pedaggio ambientale unitario, “che però – ha precisato Hahn – incontra ancora una serie di resistenze nei diversi paesi interessati.”
In relazione all’annunciata riforma della politica agricola comune (PAC), infine, il presidente Kompatscher ha ribadito il timore che in futuro saranno gli Stati nazionali, anzichè le Regioni, ad avere i maggiori margini di manovra in questo settore.

Foto, Paolo Gentiloni e Arno Kompatscher/c-ASP/Delmi Alvarez.    

 

 

 

 

 

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *