Cronaca Ultime Notizie

Aiutare chi è nel bisogno donando indumenti usati

9 Ottobre 2019

Autore:

Aiutare chi è nel bisogno donando indumenti usati

Il prossimo 9 novembre la grande raccolta di Caritas.  

Non vanno più bene o ci siamo stufati di portarli, sarebbe però un peccato buttarli nelle immondizie. Tra un mese, chi vuole ridare valore ai propri indumenti usati e scartati, può cogliere l’occasione dell’annuale raccolta di vestiti, scarpe, borse e biancheria, che Caritas effettuerà il 9 novembre grazie alla collaborazione di circa 3.000 volontari. Gli indumenti saranno rivenduti al mercato dei vestiti usati perché la quantità raccolta supera di molto il bisogno della nostra provincia. I vestiti usati aiuteranno comunque, in modo concreto, le persone in stato di bisogno che vivono in Alto Adige e la loro rivendita eviterà lo spreco di risorse preziose creando posti di lavoro in tutto il mondo. I sacchi gialli per gli indumenti usati sono a disposizione in tutte le parrocchie, in alcuni negozi e nei servizi della Caritas.
I preparativi per la raccolta degli indumenti usati sono già partiti. Sono stati distribuiti i sacchi gialli su tutto il territorio e saranno disponibili in tutte le parrocchie e in tutti i servizi della Caritas. In alcune località si potranno trovare anche nei panifici e negozi. Il ritiro dei sacchi e degli indumenti verrà effettuato nel mese di novembre – in alcune località già nei giorni antecedenti alla grande raccolta del 9 novembre. In altre località saranno allestiti punti di raccolta per proteggere i sacchi dall’umidità e non essere aperti abusivamente. In altri luoghi gli indumenti saranno raccolti dalle strade nei giorni precedentemente stabiliti. Le informazioni riguardanti orari e luoghi saranno comunicate dai responsabili delle singole parrocchie attraverso i bollettini parrocchiali e manifesti.
Affinché vestiti, scarpe, borse e biancheria possano essere riutilizzati e rivenduti, la Caritas invita a consegnare solamente indumenti in buono stato. Saranno destinati al mercato globale degli indumenti usati perché la quantità raccolta supera ogni anno notevolmente il bisogno della nostra provincia. “Gli indumenti donati torneranno ad essere utili e il ricavato della loro vendita andrà a fare del bene a numerose persone in situazione di bisogno. Molti indumenti potranno essere riutilizzati evitando così rifiuti e sprechi inutili. Contribuiranno a creare inoltre, grazie al mercato di seconda mano, nuovi posti di lavoro nei paesi più poveri” afferma il direttore della Caritas Paolo Valente. Un contratto etico con la ditta FWS di Brema garantisce a Caritas il rispetto di severe linee guida ecologiche e sociali nel riutilizzo degli indumenti usati.
Lo scopo benefico della raccolta motiva ogni anno in Alto Adige circa 3.000 volontari di tutte le età che si impegnano sia nell’organizzazione che nella raccolta. “Abbiamo bisogno dell’aiuto di tutti. Non saremmo altrimenti in grado di raccogliere cento tonnellate di indumenti usati in tutto il territorio della nostra provincia e di caricarle nell’arco di una giornata” afferma Brigitte Hofmann, coordinatrice della raccolta, ringraziando fin d’ora la popolazione per l’aiuto concreto ricevuto.
Per l’iniziativa, a Bolzano, Varna, Brunico e al nuovo punto di raccolta a Lagundo/Forst, Caritas sta cercando ancora volontari che sabato 9 novembre aiutino a caricare e trasportare i sacchi raccolti nelle varie parrocchie. Chi volesse collaborare o ricevere più informazioni sull’organizzazione della raccolta è invitato a rivolgersi a Caritas telefonando al numero 0471 304 330 oppure scrivendo una e-mail all’indirizzo indumentiusati@caritas.bz.it.

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *