Cultura & Società Ultime Notizie

Il Lagrein Taber è il primo vino altoatesino a ricevere i “Tre Bicchieri” per 20 volte

25 Settembre 2019

author:

Il Lagrein Taber è il primo vino altoatesino a ricevere i “Tre Bicchieri” per 20 volte

Quanto fa 20 per 3? La risposta la dà il Lagrein Taber, fiore all’occhiello di Cantina Bolzano che quest’anno ha ricevuto il prestigioso riconoscimento dei “Tre Bicchieri” del Gambero Rosso per la ventesima volta. È il primo vino dell’Alto Adige a conquistare per 20 volte l’ambito premio e, quando la qualità diventa la regola, il merito è da ricercare nella perfetta collaborazione tra l’enologo e i soci viticoltori.

Se si guarda all’ultima edizione della guida de Il Gambero Rosso si nota subito quanto l’Alto Adige abbia dei livelli di qualità molto elevati, eppure tra i “Tre Bicchieri” conferiti ai vini dell’Alto Adige ne spicca in particolare uno: il Lagrein Riserva Taber di Cantina Bolzano che per la ventesima volta ha ricevuto questo massimo riconoscimento dai degustatori della guida enologica più autorevole d’Italia. È il primo vino altoatesino a raggiungere questo traguardo. Il Lagrein Riserva Taber ha ricevuto per la prima volta i “Tre Bicchieri” nel lontano 1995 e nell’edizione 2020 è l’annata 2017 ad aver conquistato l’ambito premio. Il Taber è considerato uno dei vini di punta di Cantina Bolzano, il fiore all’occhiello che esprime al meglio l’essenza dell’autoctono Lagrein, vitigno che incuriosisce sempre più appassionati di vino in tutto il mondo.

“Il risultato di una collaborazione perfetta”

Le uve destinate al Lagrein Taber maturano nella conca di Bolzano dove trovano condizioni ideali per il loro sviluppo: il terreno porfirico intervallato da sabbia e ghiaia conserva il calore estivo fino all’autunno, in modo che l’uva possa maturare perfettamente. Qui nel terreno del Maso Taber che dà nome all’omonimo vino, le viti sono coltivate da oltre 80 anni con il tradizionale sistema a pergola dal proprietario del vigneto, Klaus Mumelter, di mestiere dentista ma che dedica tutto il proprio tempo libero alla cura delle viti di Lagrein. È con queste preziose uve che l’enologo Stephan Filippi dà vita al Lagrein più premiato dell’Alto Adige dalla prestigiosa guida enologica de “Il Gambero Rosso”. “Essere premiati con il massimo riconoscimento per così tanti anni è davvero un risultato eccezionale”, dice Filippi. “Questa costanza è merito di una crescente e ottima collaborazione tra il nostro team di cantina e i soci viticoltori. Lavoriamo a stretto contatto e in sinergia con l’obiettivo comune di raggiungere una qualità del vino sempre maggiore” conclude l’enologo.

Foto, Stephan Filippi, enologo di Cantina Bolzano.   

 

 

 

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com