Esteri Ultime Notizie

Festa dell’Europa. Dove nell’UE i consumatori sono particolarmente tutelati

8 Maggio 2019

Autore:

Festa dell’Europa. Dove nell’UE i consumatori sono particolarmente tutelati

Il prodotto appena acquistato è rotto? Il rivenditore online non invia quanto ordinato? Grazie all’UE in questi casi i consumatori godono di diritti ben precisi! In occasione della Festa dell’Europa il Centro Europeo Consumatori (CEC) Italia spiega quali sono gli Stati Membri dell’UE che danno il buon esempio e dove la tutela dei consumatori è una priorità assoluta.

In Spagna e Portogallo chiedete del “Hojas de Reclamaciones”
In Spagna gli hotel, i ristoranti ed i negozi devono avere delle schede di reclamo e consegnarle ai clienti che le richiedono. Se questi ultimi non sono soddisfatti di un servizio, possono utilizzare questi moduli per presentare un reclamo. L’imprenditore deve inoltrare il reclamo ad una associazione a tutela del consumatore riconosciuta. Lo stesso vale per il Portogallo.

In Francia: nessun cosiddetto onere della prova
Per i prodotti acquistati nell’UE esiste una garanzia legale di due anni. Grazie a questo diritto i clienti possono richiedere la riparazione o sostituzione gratuita del prodotto difettoso. Il presupposto è che il difetto fosse già presente al momento della consegna della merce. In Francia si presume che questa condizione sia soddisfatta per tutta la durata della garanzia, ovvero i consumatori non devono provare nulla. In Italia e Germania invece già dopo i primi sei mesi dall’acquisto si ha la cosiddetta inversione dell’onere della prova.

In Repubblica Ceca siete al sicuro dai “fake shop”
L’organizzazione ceca dei consumatori “Česká obchodní inspekce” (COI) tiene un elenco di negozi online le cui condizioni generali di contratto non sono chiare o non si capisce chiaramente chi sia il venditore. COI mette dunque in guardia dai siti dai quali sarebbe meglio non acquistare. Alcuni motori di ricerca visualizzano anche un messaggio di avvertimento non appena un utente sta per accedere alle pagine interessate.

In Austria vi devono avvertire se un abbonamento si rinnova automaticamente
In Austria gli abbonamenti per palestre, riviste e simili possono rinnovarsi automaticamente. Tuttavia l’azienda deve informare i consumatori in tempo utile, vale a dire prima della scadenza del termine di preavviso, in merito a questo rinnovo automatico, dando così la possibilità al consumatore di evitare un tacito rinnovo.

E in Germania? Circolano solo le auto assicurate!
In Germania un veicolo può essere immatricolato solo se è assicurato. In questo modo si evita a priori che possano circolare auto non assicurate. Anche in altri Paesi (come in Italia) l’assicurazione è obbligatoria, ma non tutti i proprietari stipulano una assicurazione visto che al momento dell’immatricolazione questa non viene richiesta.

Qual’è la situazione in Belgio, Danimarca, Romania e via dicendo? I nostri colleghi del Centro Europeo Consumatori Germania hanno predisposto una mappa interattiva dell’Europa con tutte le migliori pratiche in materia di diritto dei consumatori (disponibile in lingua tedesca sul sito web).

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *