Politica Ultime Notizie

Bolzano. Rose bianche per i martiri Scholl trucidati dai nazisti, Caramaschi commemora

22 Febbraio 2019

author:

Bolzano. Rose bianche per i martiri Scholl trucidati dai nazisti, Caramaschi commemora

“Ragazzi intelligenti, studiosi e coraggiosi, i fratelli Scholl e gli altri tre ghigliottinati con il loro professore dai nazisti semplicemente perché, nel febbrario del ’43, avevano distribuito nella loro università, volantini che inneggiavano al senso di coscienza contro la violenza, per la libertà, contro le dittature” Cosi il Sindaco Caramaschi stamane nella piazzetta dedicata ad Hans e Sophie Scholl in occasione dell’anniversario della morte dei due fratelli uccisi a Monaco di Baviera nel 1943 dai nazisti per il loro impegno contro il regime. La Città di Bolzano, che ha intitolato una delle sue piazze ai fratelli Scholl, ha dedicato loro anche una lapide per ricordarne il sacrificio. Oggi dunque la partecipata cerimonia pubblica alla presenza del Sindaco Renzo Caramaschi, del Commissario del Governo Vito Cusumano, del Questore Enzo Giuseppe Mangini, del Vice Sindaco Christophj Baur, degli Assessori Lorenzini e Walcher, della presidente del Consiglio Judth Kofler Peintner, nonché di numerose autorità militari, rappresentanti dell’ANPI e delle associazioni cambattentistiche  e d’arma. “Siamo una società per una parte sempre più violenta e sempre più ignorante. L’ignoranza – ha ricordato il primo cittadino – è la matrigna della violenza: prima quella verbale, poi quella fisica. Questi ragazzi hanno donato la vita per i loro ideali. Rappresentano ancor oggi un esempio da seguire che i ragazzi delle scuole dovrebbero conoscere e approfondire maggiormente”. Stamane, nel corso della cerimonia, sono stati distribuiti anche i testi dei volantini che i fratelli Scholl e gli altri giovani studenti, avevano diffuso all’ università. “Da queste letture – ha detto il Sindaco -si può comprendere il rapportotra ciò che dicevano (l’inno alla libertà) e la pena a cui sono stati sottoposti (la perdita della loro vita). Credo sia un obbligo morale di tutti, dai più anziani ai più giovani di nutrirsi dei loro ideali, perché nei loro valori c’è il vero senso della democrazia”

Foto, Deposizione fiori

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *