Cronaca Ultime Notizie

Bolzano. In diminuzione le sanzioni complessive per violazioni al Codice della Strada. Quasi raddoppiato in un anno il numero delle mancate revisioni

5 Febbraio 2019

author:

Bolzano. In diminuzione le sanzioni complessive per violazioni al Codice della Strada. Quasi raddoppiato in un anno il numero delle mancate revisioni

Stamane nel corso di una conferenza stampa in municipio, il SIndaco Renzo Caramaschi ed il Comandante Sergio Ronchetti hanno illustrato i dati 2018 dell’attività svolta dalla Polizia Municipale di Bolzano. Sono tanti e diversi anche rispetto al passato i compiti ai quali sono chiamati i vigili urbani. Non solo controllo del traffico e della viabilità cittadina, ma anche presidio del territorio, attività di polizia giudiziaria, sgomberi di insediamenti abusivi, ispezioni e controlli nei pubblici esercizi, nelle attività commerciali, assistenza alle persone, trattamenti sanitari obbligatori, educazione stradale, attività interforze. La Polizia Municipale prevede in pianta organica 121 addetti di cui 4 ufficiali, 15 ispettori e 102 agenti. Obiettivo prioritario garantire la sicurezza dei cittadini non solo sulle strade. Dopo il sentito ringraziamento del primo cittadino per l’impegno e la professionalità che gli addetti della polizia municipale mettono nell’assolvere al meglio i loro compiti, il comandante Ronchetti, coadiuvato dal vice David Barbacovi, ha illustrato i numeri dell’attività svolta dai vigili nel 2018.

Sono stati in particolare 1.429 gli incidenti rilevati sul territorio comunale (1.372 nel 2017, 1.274 nel 2016) di cui con solo danni 901 (799 nel 2017) , con feriti 614 (571) e 2 persone decedute (come nel 2017). In calo il numero di sanzioni complessive relative alle violazioni del Codice della Strada: 66.125 (72.599 nel 2017 le 81.596 del 2016). Di queste, 14.246 sono frutto del controllo elettronico degli accessi alla ZTL (15.141 nel 2017). Nel numero complessivo sono comprese le sanzioni degli ausiliari del traffico della SEAB per la sosta nei parcheggi a pagamento che sono state 16.907 (18.260 nel 2017).
Nel campo della sicurezza stradale le sanzioni più significative sono state: 943 per uso del cellulare alla guida (1.570), 898 mancato utilizzo delle cinture di sicurezza (1.213), 422 per per superamento del limite di velocità (573), 325 per velocità pericolosa (275), 158 per mancata precedenza,(156), 352 per passaggio con semaforo rosso, 719 per veicoli sprovvisti di assicurazione (465), 2.981 mancate revisioni (1541), 62 i casi accertati di guida in stato di ebbrezza alcoolica (57), 8 i casi di assunzione di stupefacenti (4).

Sono state ritirate 642 patenti scadute (666 nel 2017) e sono stati 1.053 i conducenti sanzionati per mancanza temporanea di documenti (1071).Complessivamente 14.134 i punti patente decurtati. (18.756)
Le sanzioni nei confronti dei ciclisti sono state complessivamente 975 (1.387), di cui: 245 perché sprovvisti di luce, 226 per transito sul marciapiede, 52 per il passaggio con semaforo rosso, 331 per transito in senso vietato, 40 per uso del telefonino, 11 per conduzione della bicicletta in stato di ebbrezza. Le ore di educazione stradale nelle scuole primarie e secondarie e di assistenza in vari progetti sono state 600. Inoltre sono stati effettuati 2038 controlli nei parchi cittadini e 382 servizi nelle strade scolastiche.
Sono stati effettuati 465 controlli mirati per la Questura e 271 controlli antiprostituzione .Nel campo della polizia giudiziaria sono stati effettuati inoltre due arresti e inviate all’autorità giudiziaria 156 notizie di reato. Sono stati quindi predisposti 670 atti relativi ad indagini, interrogatori e notifiche. Effettuati 159 interventi per insediamenti abusivi con 62 sgomberi e relative pulizie dei siti. La Polizia Municipale è intervenuta su 15 veicoli utilizzati come dormitorio e su altri 45 in stato di abbandono. Sono stati effettuati infine 15 controlli interforze ed eseguite 267 identificazioni di persone di nazionalità straniera.

Ulteriori dati: 32 i veicoli oggetto di furto recuperati, 92 le verifiche domiciliari su richiesta di vari enti, 729 i controlli nei pubblici esercizi, 546 le ispezioni presso le attività commerciali con 61 verbali, 15 i sequestri per vendite abusive, 57 i casi di assistenza a persone, 8 le persone ritrovate, 197 i trattamenti sanitari obbligatori, tra ricoveri e accertamenti, 645 ritrovamenti e riconsegna di documenti ed oggetti rinvenuti.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *