sindacale Ultime Notizie

Congresso Funzione pubblica: “Indispensabile aumentare gli stipendi”. Angelika Hofer è la nuova segretaria provinciale

15 Ottobre 2018

author:

Congresso Funzione pubblica: “Indispensabile aumentare gli stipendi”. Angelika Hofer è la nuova segretaria provinciale

È Angelika Hofer la nuova segretaria provinciale della Funzione pubblica della Cgil/Agb, eletta a Bolzano durante l’undicesimo congresso del sindacato di categoria.
“Siamo valore pubblico, gemeinsam für alle”: è lo slogan del congresso che racchiude il concetto che i lavoratori pubblici e privati siano “i protagonisti del miglioramento della qualità dei servizi”, ha esordito Hofer. Un centinaio di delegati e la segretaria generale Funzione Pubblica Serena Sorrentino hanno partecipato al congresso del sindacato dei dipendenti di provincia, sanità, enti locali, comunità comprensoriali, case di riposo, ministeri, agenzie fiscali, Ipes, aziende di soggiorno e azienda servizi sociali di Bolzano.
“I dipendenti pubblici sono un valore aggiunto per i cittadini, invece spesso prevale il leitmotiv che gli operatori siano un costo, invece sono una ricchezza. È necessario quindi cambiare l’ottica con cui si considerano i servizi pubblici, che non sono capitoli di spesa, ma investimenti”, ha rimarcato la neo segretaria. Hofer, 48 anni, dal 2006 è impegnata nella categoria della Funzione Pubblica.
Tra le criticità rilevate da Hofer il rinnovo dei contratti di comparto, in primis quello relativo al personale della Provincia, che risale a 16 anni fa, come pure i restanti contratti, che non sono molto più ‘giovani’. Secondo Hofer, sono numerosi i ‘cantieri’ aperti, come alcuni piccoli contratti di settore in Provincia, riguardanti determinati lavoratori, l’apertura delle trattative per il personale della Provincia, le trattative per il contratto dei pubblici nella sanità e per il contratto di comparto degli enti locali.
Una delle sfide principali resta il rinnovo del contratto di intercomparto, che si giocherà anche sulla parte economica, come ha ribadito la neo segretaria. “I dipendenti pubblici, soprattutto quelli dei livelli più bassi, faticano ormai ad arrivare a fine mese. Se da parte della politica non arrivano mezzi finanziari adeguati per un sostanziale miglioramento degli stipendi, con una ripresa serrata delle trattative, il pubblico impiego in Alto Adige – ha proseguito Hofer – farà sempre più fatica a trovare e a tenersi il personale. Da non dimenticare infine l’imminente ondata di pensionamenti”.
Dal canto suo, la segretaria uscente, Cristina Masera ha fatto bilancio dei quattro anni passati alla guida della categoria: “I nostri sforzi sono stati premiati dai alcuni importanti risultati raggiunti, come a livello locale è stato fondamentale il rinnovo del contratto di intercomparto 2016 – 2018, dopo anni di blocco della contrattazione, la partenza di tutti i contratti di comparto, con la contemporanea sfida della diminuzione delle agibilità e la ricerca continua di discussione per onorare gli obbiettivi indicati dalla commissione politica dello scorso congresso con l’impegno rispetto alla legge sul personale e a quella sulla sanità. In generale abbiamo ritenuto e riteniamo necessario che gli organi politici locali assumano come determinante il confronto con le organizzazioni sindacali sia confederali che di categoria, al pari delle altre associazioni e dei gruppi di rappresentanza. Anche se in questo quadriennio l’atteggiamento è stato sicuramente di apparente confronto, numerose volte la sensazione è stata di un ascolto formalmente agito, ma non sempre voluto”, così in conclusione Masera.

In foto, da sinistra: Cristina Masera e Angelika Hofer.  

 

 

 

 

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *