Cultura & Società Salute Sanità Ultime Notizie

Bolzano. Spensierati, nonostante la celiachia!

10 Ottobre 2018

author:

Bolzano. Spensierati, nonostante la celiachia!

Weekend con giochi e divertimenti per bambini e adolescenti dell’Associazione celiaca Alto Adige.
Pizza, spaghetti e hamburger piacciono molto agli adolescenti – ma cosa succede se hanno la celiachia e non possono tollerare questi cibi?
L’Associazione Italiana Celiaca Alto Adige ha organizzato il 6/7 ottobre a Tret in Val di Non un weekend per bambini e adolescenti su come migliorare la gestione quotidiana della dieta priva di glutine e come preparare piatti deliziosi.
I 15 partecipanti, tra i 6 e i 13 anni, hanno preparato e cucinato assieme diverse ricette senza glutine come muffin e pane.
“È importante che i bambini e gli adolescenti imparino ad affrontare la loro malattia e siano in grado di scambiare le loro opinioni con i loro coetanei”, dichiara la dietista Verena Breitenberger, che assieme al pediatra, Dr. Wolfgang Kleon erano responsabili della parte teorica di questo fine settimana. “Anche a casa, i bambini dovrebbero essere coinvolti nella pianificazione e preparazione del menu.”
La celiachia è considerata la più comune malattia intestinale nei paesi occidentali. Il colpevole e il glutine che si nasconde in chicchi come frumento e farro. Le potenziali conseguenze dell’intolleranza: flatulenza, diarrea, perdita di peso e disturbi della crescita. Seguendo una dieta priva di glutine i celiaici possono vivere senza problemi.
“Gli adolescenti spesso vivono la loro malattia negativamente. Per questo il fine settimana passato assieme motiva e rafforza” afferma Stefano Patton, Presidente di AIC Alto Adige. “Per una volta possono assaggiare e mangiare senza pensieri, tutto è senza glutine.”
Molti prodotti non trasformati non contengono glutine. Ad esempio: verdure, legumi, noci, latte, yogurt, carne e pesce. Oltre a riso e mais sono inclusi anche miglio, grano saraceno, quinoa e amaranto.
“Bisogna fare attenzione con i prodotti lavorati”, sottolinea la mamma di un paziente celiaco. “Una cotoletta alla milanese, salse e pasta pronti, ad esempio, sono tabù.”
Chiunque non voglia perdere un piatto di spaghetti può ora trovare un’ampia selezione di prodotti senza glutine. Marchio identificativo dei prodotti senza glutine: una spiga di grano sbarrata.

Foto, Bambini al weekend della Associazione Italiana Celiachia Alto Adige

 

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *