Cultura & Società Ultime Notizie

Bolzano.”Sarebbe segno lungimirante se Piazza alla Vittoria fosse rinominata piazza della Pace”scrive Muser

29 Ottobre 2018

Bolzano.”Sarebbe segno lungimirante se Piazza alla Vittoria fosse rinominata piazza della Pace”scrive Muser

Sono parole del Vescovo monsignor Ivo Muser contenute nella lettera pastorale pubblicata oggi, con data 1 novembre 2018, scritta in occasione del centenario della fine della Grande Guerra. Nel fare memoria del dramma che si è consumato un secolo fa, il vescovo ricorda che nessuna guerra è una vittoria. “I monumenti di ogni genere inneggianti alla vittoria, che rimandano a dittature e guerre – scrive il Presule –, dovrebbero perdere la loro forza di attrazione una volta per tutte. Sarebbe un segno concreto e lungimirante se la piazza davanti al monumento alla Vittoria a Bolzano fosse rinominata in piazza dedicata alla pace, alla riconciliazione, alla comprensione, alla volontà di convivenza! Non si chiamano vittorie quelle che si raggiungono attraverso guerra, nazionalismo, disprezzo di altri popoli, lingue e culture. Alla fine di una guerra ci sono sempre e solo sconfitti”.
Commentando l’auspicio del Presule nel consueto incontro del lunedì tra il sindaco Caramaschi e i rappresentanti dei media, il sindaco ha avuto parole di grande apprezzamento per proposta del Vescovo. Ma alla domanda se esista una qualche probabilità che nel corso della attuale consiliatura possa essere attuato dalla Città di Bolzano l’auspicio di pace del vescovo Muser, il sindaco è stato oltremodo esplicito. “Non è nei programmi di questa giunta – ha risposto – di certo con questa giunta non si farà.”

Foto, Ivo Muser, vescovo della Diocesi di Bolzano e Bressanone

Giornalista, scrittrice, editore.
Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *