Cultura & Società Ultime Notizie

Diritto e rovescio della riforma del Terzo Settore

10 Settembre 2018

author:

Diritto e rovescio della riforma del Terzo Settore

Al Centro Trevi l’avvocato E. Russo ha aggiornato i dirigenti nel corso dell’evento formativo promosso da Legacoopbund – Premio alla carriera #CoopForSport a Tomas Ress.   

BOLZANO – Cosa sta accadendo nel grande cantiere aperto della riforma del Terzo Settore che ha generato una serie di interrogativi. A chiarire gli aspetti normativi è stato l’avvocato Ernesto Russo, tornato a Bolzano su invito di Legacoopbund-#CoopForSport per rispondere a domande, dubbi e perplessità da parte dei dirigenti sportivi e di tutti coloro che operano nel mondo del No Profit.   Alcuni aspetti della riforma sono già noti ed è bene che tutti gli operatori del settore siano preparati, altri sono da “monitorare”.
Il legale bolognese, consulente di diverse federazioni sportive nazionali del Coni, formatore per conto dello stesso Comitato Olimpico Nazionale, tra i massimi esperti nazionali in diritto sportivo ha aggiornato sulla situazione della riforma, al fine di indirizzare gli addetti ai lavori sul come prendere delle decisioni strategiche nel corso dell’incontro intitolato “Diritto & Rovescio” svoltosi presso il Centro Culturale Trevi di via Cappuccini, teatro della rassegna “Arte Sport”. L’avvocato Russo si è soffermato in particolare sulla circolare dell’Agenzia delle Entrate n. 18/E del primo agosto scorso, frutto delle risultanze del tavolo congiunto con il Coni al fine di approfondire alcune problematiche relative all’applicazione della disciplina fiscale delle associazioni e società sportive dilettantistiche a seguito dell’approvazione del Codice del Terzo settore e della disciplina dell’impresa sociale. “Le associazioni e società sportive dilettantistiche – ha sottolineato l’avvocato Russo – senza fini di lucro potranno scegliere se conservare le agevolazioni ad esse specificamente riservate dalla vigente disciplina oppure, in alternativa, qualora intendano entrare a fare parte degli enti del terzo settore fruire dei benefici fiscali previsti per tali enti in luogo del regime fiscale riservato alle Asd non lucrative”. Poi sono state illustrate le questioni annesse all’applicazione del regime fiscale di  cui alla Legge 398/91.
Special guest dell’evento: il cestista, Tomas Ress, al quale è stato consegnato dall’Assessore Christian Tommasini il premio alla carriera #CoopForSport. “Pur avendo vinto tantissimo non ho mai ricevuto un premio individuale nel corso della mia carriera, quindi sono molto orgoglioso del riconoscimento che mi è stato attribuito”, ha affermato Tomas Ress alla consegna del premio, un omaggio simpatico e apprezzato, frutto della creatività della cooperativa sociale Clab per omaggiare un atleta di grande valore sotto tutti i punti di vista.
L’incontro organizzato da Legacoopbund si è concluso con un workshop alla scoperta della nuova identità delle associazioni sportive con Jessica Armani, Mental Trainer & Coach e la visita alla mostra Arte Sport.

In foto: Tomas Ress.  

 

 

 

 

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *