Cultura & Società Cultura e società Ultime Notizie

Bolzano. Progetto Youth Alpine Interrail“, un’alternativa all’automobile

31 Agosto 2018

author:

Bolzano. Progetto Youth Alpine Interrail“, un’alternativa all’automobile

Viaggiare in treno può essere più divertente, oltre ad essere alternativa “sostenibile”
Viaggiare in automobile o in aereo è spesso più conveniente rispetto a prendere il treno. Alla luce di questo dato di fatto è molto interessante l’iniziativa „Youth Alpine Interrail“ – un progetto pilota della Consulta dei giovani della CIPRA (Commissione Internazionale per la Protezione delle Alpi). Con una variazione alpina del biglietto Interrail ai/lle giovani viene offerta un’alternativa sostenibile e conveniente rispetto all’aereo.Grazie a questa “carta di viaggio” che rende più economici i viaggi in treno su tutto l’arco alpino, i/le giovani possono letteralmente vivere ed esperire la diversità naturale e culturale delle Alpi. Siccome lo sconto riguarderà solamente i mezzi di trasporto su rotaia, viaggiare sarà particolarmente a basso impatto ambientale. Resta da sperare che lo „Youth Alpine Interrail“ raggiunga la fama di suo fratello maggiore Interrail.
Per questo il gruppo Verde ritiene che la prossima Giunta dovrà impegnarsi per sostenere attivamente questo progetto. “Youth Alpine Interrail” ha infatti il potenziale per introdurre nella nostra provincia forme di turismo nuove e soprattutto sostenibili. Allo stesso tempo è necessario porre le basi per una politica dei trasporti sostenibile – anche per i trasporti intraregionali.
Un’altra possibilità potrebbe essere l’allineamento dei prezzi tra Sudtirolo, Trentino e Tirolo, così come la realizzazione di un “Pass Euregio” per cui Alto Adige Pass e Abo+ vengono allargati a tutta l’Euroregione. Un primo passo potrebbe essere la connessione tra Abo+ e l’abbonamento per pendolari del Tirolo e il servizio “Libera Circolazione” del Trentino. In questo modo per molti/e pendolari il treno diverrebbe molto più attraente per muoversi tra le tre regioni . D’altronde molte/i sudtirolesi studiano a Trento o a Innsbruck e fanno spesso i pendolari tra il loro luogo di origine e la città in cui studiano. Le persone giovani vogliono muoversi, ma questo non significa che vogliano essere dipendenti dall’automobile!

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *