Politica Ultime Notizie

WiFi per tutti – aprono i bandi

22 Marzo 2018

author:

WiFi per tutti – aprono i bandi

L’europarlamentare sudtirolese Herbert Dorfmann invita tutti i comuni del Trentino-Alto Adige a partecipare al progetto “WiFi4EU”. L’Unione europea offre 15.000 euro a comune per la creazione di hotspot WiFi.

Questa iniziativa offre ai comuni la possibilità di creare a costo zero degli hotspot WiFi negli spazi pubblici. Questo potrebbe permettere presto a tanti cittadini di navigare in rete con facilità in ospedali, parchi, bus o altri spazi pubblici. Indipendentemente dalla loro appartenenza sociale, tutti i cittadini avranno un accesso facilitato a internet. 120 milioni di euro dal bilancio dell’Unione europea verranno messi a disposizione per questa iniziativa, per un totale di 6.000/8.000 comuni che dovrebbero beneficiarne.
“La costruzione dell’infrastruttura digitale è uno degli obiettivi importanti per il futuro dell’Unione – sostiene l’europarlamentare sudtirolese Herbert Dorfmann – Sono sempre di più le cose che facciamo online, sia per motivi personali che professionali, e per questo un accesso il più possibile esteso a un internet ad alta velocità è sempre più imprescindibile. Con il nuovo programma europeo internet sarà disponibile in molti più luoghi. Vogliamo così impedire che le aree rurali rimangano indietro nel processo di digitalizzazione. Questa iniziativa è ovviamente molto interessante per i comuni del Trentino-Alto Adige. A partire da oggi, fino a metà maggio, i comuni potranno fare domanda sulla piattaforma www.WiFi4EU.eu per ottenere un finanziamento dell’Unione europea. I contributi verranno distribuiti ai comuni che presenteranno la domanda con maggiore celerità. Si tratta di un processo semplice, che non implica la presentazione di documenti ulteriori. Voglio che i comuni della mia Regione siano informati riguardo a questa iniziativa, affinché facciano domanda nei tempi giusti e il numero maggiore di cittadini possa beneficiarne”.

In foto: l’europarlamentare sudtirolese Herbert Dorfmann

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *