Cultura & Società Ultime Notizie

Legge di stabilità, non c’è riduzione della pressione fiscale

17 Novembre 2017

author:

Legge di stabilità, non c’è riduzione della pressione fiscale

L’analisi di CNA: redditi d’impresa e da lavoro autonomo ancora una volta penalizzati

Anche per la legge di bilancio 2018, Cna Politiche Fiscali ha deciso di illustrare sinteticamente le disposizioni contenute nel disegno di legge presentato dal Governo al Senato lo scorso 29 ottobre ed ora in discussione.

“Appare utile sottolineare – evidenziano CNA-SHV dell’Alto Adige e CNA del Trentino – che l’aumento delle aliquote Iva deciso nel 2015 ed evitato limitatamente al 2018, rappresenta un “fardello” che limita fortemente la possibilità di ridurre effettivamente le imposte sui redditi da lavoro. Si tratta, peraltro, di problemi di copertura che, oramai, i futuri Governi se vorranno evitare gli aumenti dell’Iva già programmati, dovranno affrontare in ogni legge di bilancio per importi sempre più rilevanti”.

“Anche per questi motivi – prosegue l’analisi della CNA – a parte la conferma dell’Iper e del super ammortamento, sebbene, quest’ultimo, con rammarico della CNA, depotenziato dal 40% al 30%, nel disegno di legge di bilancio non si trova alcuna forma di riduzione della pressione fiscale sui redditi delle imprese e dei lavoratori autonomi.  Mentre ci si preoccupa di non far perdere il bonus degli 80 euro ai dipendenti pubblici, allontanando, in tal modo, ancora di più l’equità nella tassazione dei redditi da lavoro con i redditi d’impresa e di lavoro autonomo, si crea maggiore iniquità a scapito delle imprese personali in contabilità ordinaria, rinviando l’entrata in vigore dell’IRI al 2018”.

Una decisione che, secondo prime stime della CNA, farebbe aumentare la pressione fiscale per 250 mila imprese in contabilità ordinaria di circa 2 miliardi, con una perdita media per impresa pari a circa 8.000 euro di riduzione della pressione fiscale.

In foto: Claudio Corrarati, presidente della CNA-SHV

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *