Cultura e società Salute Ultime Notizie

Bolzano. Bambini esagitati, che fare? Risponde l’insegnante psicomotricista

28 Settembre 2017

author:

Bolzano. Bambini esagitati, che fare? Risponde l’insegnante psicomotricista

All’Upad sono previsti incontri per affrontare questo problema oggi abbastanza diffuso. Che i bambini iperattivi rappresentino ormai oltre il 2% degli studenti altoatesini è notizia di questi giorni, così come anche l’attivazione di uno sportello “ad hoc” curato dalla Sovrintendenza scolastica. L’iperattività è un eccessivo livello di attività motoria o vocale, una continua agitazione e difficoltà nello stare fermi, caratteristica dell’ADHD. Questo tipo di disturbo viene meglio identificato dopo l’inserimento scolastico, quando diventano più evidenti i problemi comportamentali. La psicomotricità può essere d’aiuto in alcuni casi di iperattività. “Per psicomotricità si intendono dei giochi improvvisati dai bambini per superare le loro difficoltà e paure nella crescita” dichiara Barbara Pita, psicomotricista e insegnante.
Dai 3 agli 8 anni i bambini si esprimono più con il corpo che con il linguaggio. I percorsi dei giochi di psicomotricità permettono di costruire e rivivere paure e difficoltà secondo il metodo ideato dal pedagogista ed educatore Bernard Aucuturier. La psicomotricità non sostituisce altri tipi di interventi e nei casi di iperattività più accentuata è necessaria una terapia individuale. Bambini di 5 anni che non riescono a stare fermi, che iniziano un gioco e non lo finiscono manifestano questo tipo di patologia.
Il percorso di psicomotricità della Scuola pratica Aucouturier organizzato da Fondazione Upad per i bambini dai 3 ai 5 anni è tenuto da Barbara Pita. Per informazioni rivolgersi a Upad, via Firenze 51, Bolzano.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com