Cronaca Ultime Notizie

Bolzano. Pugni, calci e due feriti in una rissa sul bus Sasa diretto a Laives.

15 Aprile 2017

author:

Bolzano. Pugni, calci e due feriti in una rissa sul bus Sasa diretto a Laives.

Disposto servizio di controllereria nelle ore serali, comunica il presidente della Sasa Stefano Pagani.

Una decina di giovani stranieri erano coinvolti in una rissa sull’autobus 110 sulla linea Bolzano Laives. Dalla parte posteriore del bus ieri sera 14 ad un certo punto si sono sentite delle urla sempre più acute finché l’autista ha fermato l’autobus e ha costretto i litiganti a scendere, non prima però di avere telefonato a Carabinieri e Polizia immediatamente giunti sul posto. La fermata straordinaria ha avuto luogo in via Maso della Pieve all’altezza del sottopasso in direzione di Via Volta. Le forze dell’ordine hanno placato gli animi dei giovani stranieri, mentre due giovani feriti giacevano a terra. Un’ambulanza ha caricato i feriti per ricoverarli in Ospedale e dopo diversi minuti il bus ha ripreso la corsa, lasciando gli altri coinvolti nella rissa sotto il controllo degli agenti. “Il mezzo è dotato di videosorveglianza – dice il presidente della Sasa Stefano Pagani da noi sentito questa mattina – quindi non sarà difficile ricostruire le fasi dell’incidente.  “Poiché i gli incidenti purtroppo non sono più casi sporadici, abbiamo deciso – comunica Pagani – ancor prima che succedesse l’incidente di ieri sera di impiegare 15 risorse interne per svolgere servizio di controlleria nelle ore serali sulle linee più frequentate. Inoltre una commissione della Concessionaria del Trasporto pubblico ha deliberato – dice Pagani – l’installazione di strutture di protezione, per mezzo di pannelli di vetro tra il vano dell’autista e i passeggeri in modo da garantire la sicurezza dell’autista, alla quale è direttamente collegata anche quella dei passeggeri. L’amministrazione della Sasa – conclude Pagani – è in diretto contatto col Commissariato del governo per monitorare la situazione.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *