Cultura & Società Ultime Notizie

Trento. Le iniziative della Fondazione Museo Storico per il Giorno del ricordo.

8 Febbraio 2017

author:

Trento. Le iniziative della Fondazione Museo Storico per il Giorno del ricordo.

Il Museo storico racconta una delle grandi tragedie avvenute all’indomani della seconda guerra mondiale, un evento che colpì 250mila esuli di lingua italiana. Un libro e un documentario ritraggono i “Volti di un esodo”.

La diaspora dei cittadini italiani ebbe inizio nella Jugoslavia del maresciallo Josep Tito dopo gli eccidi delle foibe, dalla fine della Seconda guerra mondiale. Interi villaggi e paesi si svuotarono nei territori passati dall’Italia alla Repubblica socialista federale jugoslava con il Trattato di Parigi. Un esodo di grandi proporzioni, che interessò 250mila persone di lingua italiana. Le città di Pola, Fiume e Zara entrarono nella memoria italiana per quella migrazione forzata.

Il 10 febbraio è il Giorno del ricordo dell’esodo italiano. La Fondazione Museo storico del Trentino ha ripercorso la storia e l’arrivo in Trentino-Alto Adige dei quei cittadini in un libro e in un documentario, “Volti di un esodo”, che raccontano le storie personali, le emozioni, la nostalgia e l’arrivo dei profughi in una realtà geografica e sociale nuova, per tanti versi estranea, se non propriamente ostile.

Il libro

Il volume, curato da Elena Tonezzer ed edito nella collana “Quaderni di Archivio trentino”, ricompone i tasselli per la ricostruzione storica avvalendosi dei contributi di Lorenzo Gardumi (Gli esuli istriani e dalmati nelle cronache locali trentine), di Giorgio Mezzalira (Gli esuli giuliani-dalmati in Alto Adige) e delle testimonianze di Myriam Brumat, Egea Haffer Tomazzoni e Anna Maria Marcozzi Keller.

“L’atteggiamento dei trentini e dei loro rappresentanti politici – scrive Tonezzer – di fronte al sopraggiungere degli esuli non fu molto diverso che nel resto del Paese. Con gli arrivi dei gruppi dopo la guerra, alcuni testimoni hanno parlato di fredda cortesia, aiuti limitati, indifferente disponibilità, disinteresse per le cause reali dell’arrivo di queste famiglie. Soprattutto ha pesato l’epiteto di fascisti”, annota Tonezzer.

Il documentario

Il dvd, pubblicato con lo stesso titolo del libro, “Volti di un esodo”, andrà in onda su History Lab, canale 602, alle 16 e alle 21 del 10 febbraio. La durata è di 51 minuti e contiene interviste a: Livia d’Ancona, Vittorio David, Roberto de Bernardis, Sergio Devescovi, Gianfranco Dobrilla, Mariangela Fabris, Grazia Fonio, Maria Antonietta Sabina Garbin, Margherita Garbo, Edmondo Giacomelli, Zeffirino Girardelli, Egea Haffner Tomazzoni, Maria Malusà, Licia Marampon, Anna Maria Marcozzi Keller, Claudio Neri, Nives Noriller, Anna Paladino, Stella Paladino, Erasmo Petronio, Pierina Piric, Tullio Rensi, Margherita Scomersich, Bruno Sponza, Nida Vallone Bonfioli.

Il libro e il dvd (attualmente esauriti) possono essere consultati presso la biblioteca del Museo storico del Trentino in via Torre d’Augusto 35 a Trento, oppure presso le altre biblioteche aderenti al Sistema bibliotecario trentino.

Didattica alle Gallerie

La sezione didattica della Fondazione Museo storico del Trentino, nei giorni 8-9-10 febbraio presso le Gallerie di Piedicastello a Trento, propone il percorso didattico “Storia del confine orientale”, riservato alle scuole secondarie di secondo grado.
Alle Gallerie è inoltre ospitata la mostra fotografica “Istria, Fiume e Dalmazia per non dimenticare”, realizzata dall’Associazione Nazionale Venezia Giulia e Dalmazia.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *