Cultura & Società Politica Ultime Notizie

Spagnolli: “Sulle Von Aufschnaiter mi devono convincere”

28 Maggio 2014

author:

Spagnolli: “Sulle Von Aufschnaiter mi devono convincere”

“L’Svp non può dare impulso a un laborioso e costoso progetto complessivo e poi decidere, d’un tratto, di tirarsi indietro”. E’ molto chiaro il sindaco di Bolzano Luigi Spagnolli sulla vicenda legata al futuro della scuola media “Von Aufschnaiter” e del suo effetto domino sulla zona di via Vintler. La Stella Alpina bolzanina, infatti, ha deciso di invertire la rotta e mettere la prua della barca sul mantenimento degli studenti della scuola media tedesca nella loro sede storica di via Leonardo Da Vinci procedendo con semplici lavori di ristrutturazione. Il tutto motivato dal risparmio. “Non è assolutamente vero che si va a spendere di meno – chiarisce il primo cittadino – perché non si calcolano le risorse impegnate nel lavoro di progettazione, compresa l’attività amministrativa. Vale la pena ricordare che esiste già un contratto firmato tra Comune e Provincia e se vogliono cambiarlo devono proprio convincermi a farlo”. Il problema grosso sembrano essere i Francescani proprietari del terreno per la nuova scuola: non proprio la controparte preferita di una trattativa. “Sono uno dei colli di bottiglia, ma si può risolvere con un esproprio”. Perché, allora, non avviene? “Perché non sono io che posso attivarlo, ma l’assessore competente Klaus Ladinser. Avremo pazienza, ma nella peggiore delle ipotesi mi avocherò la procedura”. Naturalmente sarebbe un gesto estremo perché presterebbe il fianco a una tensione di giunta non proprio semplice. “Quello che mi interessa – puntualizza ancora Spagnolli – è il progetto complessivo che rappresenta un innegabile miglioramento della zona di via Vintler che oggi ha qualche problema. A Bolzano c’è una certa tendenza a non voler toccare le situazioni e anche quello che è perfettibile viene considerato intoccabile. Poi mi dovrebbero spiegare come fare la ristrutturazione con gli studenti all’interno: i nostri tecnici hanno molti dubbi che questo possa davvero funzionare. Le Gasteiner, poi, non possono assolutamente essere considerati scuole di rotazione dato che ospitano permanentemente l’asilo Girasole”. E’ riemersa, intanto, la discussione sull’opportunità di allargare ancora l’università. “Credo – conclude il sindaco – che Lub, Eurac e Tis debbano trovare forme di collaborazione più forti di quelle create fino ad ora. Questo è l’orizzonte che la ricerca altoatesina deve perseguire”. A Spagnolli, insomma, più che via Leonardo da Vinci interessa la riqualificazione generale di via Vintler, anagrafe compresa. Le trattative sono tante e su più fronti, i margini minimi.

Alan Conti

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *