Cultura & Società Ultime Notizie

L’impresa del presente è cooperativa

26 Maggio 2023

author:

L’impresa del presente è cooperativa

La centrale nel corso del 2022 ha raggiunto 235 cooperative associate con un incremento del 10% rispetto all’anno precedente: il dato è emerso nel corso dell’assemblea svoltasi presso la Sorriso Academy in cui sono state illustrate le priorità e gli obiettivi futuri ed è stato celebrato il trentennale del Fondo Mutualistico Start.

L’impresa del presente è cooperativa! Lo testimoniano in modo chiaro, significativo ed inequivocabile i dati ufficializzati nel corso dell’assemblea annuale di Coopbund Alto Adige-Südtirol svoltasi presso la Cooperativa sociale Sorriso Academy in via Galvani 29 a Bolzano (all’interno della Thun).

Un’occasione importante per far conoscere le tappe percorse e quelle che la centrale intende percorrere per favorire un ulteriore sviluppo delle imprese cooperative, in costante e progressiva ascesa. Coopbund Alto Adige Südtirol nel corso del 2022 ha raggiunto il ragguardevole numero di 235 cooperative associate con un incremento del 10% rispetto all’anno precedente. Nel corso dell’assemblea sono stati affrontati i temi di più stretta attualità, oltre all’approvazione del bilancio e alla proiezione di un video realizzato per celebrare i 30 anni del Fondo Mutualistico Start.

Lo slogan coniato in fase di ripresa nell’immediato post-pandemia “l’impresa del futuro è cooperativa”, al termine dello scorso anno per la centrale Coopbund Alto Adige-Südtirol si è trasformato in “l’impresa del presente e del futuro è cooperativa” in considerazione del trend ascendente registrato nel 2022: 235 cooperative associate, con un aumento del 10% rispetto all’anno precedente. Sono 14 quelle costituitesi durante lo scorso anno, di cui due con un presidente sotto i trent’anni e 7 su 14 con prevalenza donne; 8 le sociali – di cui 7 di tipo A – e 3 quelle edilizie. Cinque invece, le nuove adesioni. Un segno tangibile di quanto sia sentita l’esigenza di fare impresa con i principi e valori della cooperazione. Entrando ancora più nello specifico, emergono altri aspetti rilevanti come l’aumento delle donne e dei giovani, sempre più attirati dal modello di impresa sostenibile. Per quanto riguarda la tipologia: 122 quelle sociali, 66 lavoro e servizi, 38 edilizie e parcheggio, 5 consorzi, 2 cooperative di consumo, una di agricoltura e una di garanzia.
Sono questi i dati più significativi emersi nel corso dell’assemblea annuale di Coopbund Alto Adige Südtirol svoltasi presso la Cooperativa sociale Sorriso Academy in via Galvani 29 a Bolzano, presso l’azienda Thun).

“Lo sforzo della nostra centrale – sottolinea la presidente Monica Devilli – è rivolto a sensibilizzare, informare rispetto al modello cooperativo e promuoverlo, confrontandoci con organizzazioni portatrici di interessi, con attenzione alle esigenze dei cittadini, con un’attenzione particolare alle donne, sempre più coinvolte nel sistema, come pure i giovani, che rappresentano il futuro della nostra economia. In questo senso l’obiettivo nell’immediato futuro sarà quello di incentivare ulteriormente l’informazione e la formazione mirata, partendo dalle scuole superiori, implementando progetti e percorsi ad hoc finalizzati ad individuare rinnovate declinazioni dei valori della cooperazione, adeguate e conformi ai tempi e alle esigenze della nostra comunità”.

La comune visione resta quella ormai consolidata, ovvero essere un’associazione di rappresentanza sul territorio coerente con l’identità delle cooperative associate. Ciò significa che le cooperative devono mettere sempre al centro le persone, devono essere facilitatrici della parità di genere, delle pari opportunità, dell’inclusione e dell’intergenerazionalità.

“La nostra centrale – prosegue la Presidente Devilli – ha molto a cuore la cooperazione sociale in tutte le sue declinazioni. La cooperazione sociale è una storia di successo che deve adeguarsi ai tempi che cambiano ed è costretta ad attrezzarsi per rispondere ai bisogni dei cittadini e delle cittadine.

Siamo concordi sul fatto che dobbiamo raccontarci maggiormente, illustrare le esperienze delle nostre cooperative, dei dirigenti e dei soci e delle socie che le animano nella quotidianità soprattutto per far conoscere il modello alle nuove generazioni. Dobbiamo puntare sempre più sui giovani, agevolando l’ingresso nel mondo della cooperazione come opportunità professionale e imprenditoriale”.

Coopbund Alto Adige Südtirol intende rendere l’impresa cooperativa sempre più attrattiva anche e soprattutto attraverso l’attività di promozione che da tempo sviluppa sul territorio, sia nei centri urbani che nelle periferie, affermandosi come una centrale solida che tiene conto dei bisogni delle proprie cooperative associate, attraverso personale preparato e professionale.

“Siamo convinti che dobbiamo uscire dalla logica dei servizi – conclude Monica Devilli – e siamo tenuti a portare quelli che sono i bisogni della comunità al tavolo della co-programmazione e della co-progettazione insieme a tutti gli stakeholder che nel nostro territorio rappresentano il terzo settore. Si tratta di avviare una rinnovata strategia orientata a piani di sviluppo coordinati con quelli degli altri attori sociali del nostro territorio. Si tratta di programmare e progettare procedure ed approcci per lo sviluppo dei servizi in una comunità̀, insieme a quelli di altri enti e con gli interlocutori pubblici”.

Nel corso dell’assemblea è stato proiettato il video realizzato per celebrare i 30 anni del Fondo Mutualistico Start realizzato dalla Cooperativa Takt Film coinvolgendo le cooperative Albatros, BGO (Bürgergenossenschaft Obervinschgau), Kairos, Paideias, Salto (Demos 2.0) e Sinfotel.

Start è nato nel 1993 dopo il varo della legge nazionale che ha istituito i fondi mutualistici per la promozione e lo sviluppo della cooperazione.

“Lo scopo del video – sottolinea Giulia Failli, presidente del fondo – è quello di evidenziare come grazie al supporto di Start in questi 30 anni le cooperative si sono sviluppate e sono cresciute. Il fondo mutualistico Start sostiene infatti le cooperative associate a Coopbund con prestiti senza interessi per i loro progetti di sviluppo. In questi anni abbiamo effettuato 119 interventi a sostegno delle cooperative per un totale di 1.438.000 euro prestati. Il fondo viene alimentato dal 3% degli utili annuali di tutte le cooperative aderenti a Coopbund. I versamenti delle cooperative al fondo mutualistico Start rappresentano quindi l’aiuto reciproco e la solidarietà fra cooperative: il denaro versato al fondo viene messo a disposizione a rotazione in modo che chi ne ha bisogno possa usufruirne.Start è pertanto un circuito virtuoso in grado di sviluppare la forma cooperativa con risorse generate al suo interno”.

L’assemblea si è conclusa con l’aperitivo presso il Bistrò Caffè al Volo gestito dalla cooperativa sociale Sorriso Academy.

Foto, Devilli e Ruele