Politica Ultime Notizie

Personale della Giustizia, approvata mozione del Team K

12 Dicembre 2022

author:

Personale della Giustizia, approvata mozione del Team K

Oggi il Consiglio Regionale ha approvato un ordine del giorno del Team K contenente misure a favore del personale degli uffici giudiziari della Regione. “La Giunta è stata impegnata ad indire nuovi concorsi, tirocini e altre misure a favore del personale come la formazione continua e l’adesione a un fondo sanitario integrativo. Grazie al nostro ordine del giorno si farà pressione sul Ministero per approvare quanto prima il protocollo operativo sulla mobilità del personale e sullo smart working, elementi importanti per migliorare le condizioni lavorative dei dipendenti”, commenta soddisfatto Paul Köllensperger. 
Dai dati relativi alla copertura della pianta organica, a dicembre 2021 risulta che negli uffici giudiziari vi sia una carenza di personale del 34,81 per cento in provincia di Trento e del 43,32 per cento in quella di Bolzano.
“Per garantire l’apertura degli uffici giudiziari e la copertura dei servizi essenziali è importante bandire nuovi concorsi, ma innanzitutto è fondamentale che il personale in servizio non cambi posto di lavoro. Occorre quindi renderlo maggiormente attrattivo e ciò non solo economicamente, ma anche e soprattutto in termini di possibilità di carriera” commenta Paul Köllensperger.
A questo proposito il Team K ha presentato un articolato ordine del giorno contenente numerose proposte in buona parte condivise dalla Giunta: svolgimento di nuovi concorsi e di tirocini formativi per studenti universitari, formazione continua per i neoassunti, possibilità di aderire a un fondo sanitario integrativo sul modello altoatesino (Sanipro per i dipendenti dell’amministrazione provinciale). Inoltre, la Regione interverrà presso il Ministero per regolamentare lo smart working e la mobilità del personale – ovvero per adeguarsi a quanto previsto a livello nazionale – e per scorrere le graduatorie ancora vigenti di concorsi per dirigenti. 

Foto, Paul Köllensperger