Cronaca Ultime Notizie

Imprese ICT come driver dell’innovazione

14 Dicembre 2022

author:

Imprese ICT come driver dell’innovazione

L’innovazione digitale e lo sviluppo tecnologico per rendere prodotti e processi produttivi sempre più efficienti sono stati al centro dell’assemblea della Sezione ICT di Assoimprenditori.
Ospiti della Microtec Srl di Bressanone, 30 imprenditrici e imprenditori del settore hanno potuto conoscere più da vicino la continua attività di ricerca e sviluppo che viene portata avanti dall’impresa guidata da Federico Giudiceandrea. Il Ceo di Microtec e past-president di Assoimprenditori ha potuto raccontare, tra l’altro, come l’intelligenza artificiale riesca a migliorare la qualità della scannerizzazione dei macchinari Microtec.
Per la sezione ICT, che all’interno di Assoimprenditori conta 74 imprese che complessivamente occupano oltre 3.000 collaboratori, è stata l’ennesima interessante visita aziendale dopo quelle che nei mesi scorsi hanno portato imprenditrici e imprenditori a visionare il supercomputer Cineca di Bologna. Accanto alla visita di queste best practices nel campo dell’innovazione, la sezione ICT si è dedicata in particolare a tre temi: banda larga, digitalizzazione e attrazione di giovani talenti.
“Si tratta in realtà di temi strettamente connessi tra loro: migliore è l’infrastruttura e la rete di connessione dati sul territorio, più le imprese possono adeguarsi alle nuove sfide della digitalizzazione e meglio possono attrezzarsi per diventare datori di lavoro sempre più interessanti per i giovani talenti attratti dalle nuove tecnologie”, spiega il Presidente della Sezione ICT, Peter Werth (Konverto Spa).
A questo proposito è proseguita la collaborazione con la facoltà di informatica della libera Università di Bolzano. “Si tratta di un’opportunità formativa fondamentale per i nostri giovani e fondamentale sarà anche la scuola internazionale che la Provincia ha deciso di istituire dal prossimo anno scolastico”, afferma Werth.
Come rendere ancora più attrattivo l’Alto Adige per i giovani è un tema che resterà al centro dell’attività della sezione ICT anche il prossimo anno. “Dobbiamo far conoscere ancora meglio le molteplici opportunità di carriera che offrono le nostre imprese. In questo senso la collaborazione tra di noi, ma anche con l’università e i centri di ricerca saranno fondamentali”, chiude Werth.