Cronaca Ultime Notizie

Bolzano. I membri della Commissione consiliare alle Attività Sociali vistano i dormitori della città

23 Dicembre 2022

author:

Bolzano. I membri della Commissione consiliare alle Attività Sociali vistano i dormitori della città

Dopo la morte di Mostafa Abdelaziz Abouelela, l’egiziano diciannovenne morto assiderato sotto il cavalcavia ferroviario a Bolzano sud nella notte dello scorso nove dicembre, chi è chiamato ad occuparsi di persone fragili, ovvero senza fissa dimora e in cerca di un tetto sotto il quale ripararsi, si sta preoccupando con maggiore presenza. Infatti, mercoledì scorso i membri della Commissione consiliare alle Attività Sociali del Comune di Bolzano hanno effettuato un sopralluogo presso la struttura adibita a dormitorio per le persone senza dimora di sesso maschile in via Comini, come informa il consigliere comunale, nonché vicecapogruppo della La Civica per Bolzano – Oltre Weiter.
La struttura oggi è gestita da Volontarius. Mentre fino ad alcuni anni fa era utilizzata esclusivamente come dormitorio invernale, ora è attiva tutto l’anno. È in grado di ospitare fino a 95 persone in un grande stanzone su letti a castello. Gli ospiti vi trascorrono la notte e la mattina, attorno alle 8:00, salvo che non frequentino corsi formativi, di lingua, di conoscenza del territorio o altro, organizzati di primo mattino presso la struttura.
La struttura ben fornita di servizi necessari alla persona è accessibile a coloro che comunicano in anticipo il loro interesse fornendo nome, cognome e numero di telefono, per garantire un regolare accesso al dormitorio.
I membri della Commissione hanno anche visitato il centro presso l’Ex Alimarket in via Gobetti, la quale oltre al dormitorio offre un servizio diurno aperto tutto l’anno. A differenza della struttura in via Comini, quella presso l’Ex Alimarket è aperta solamente dal 15 novembre al 31 marzo, salvo proroghe.
Il servizio diurno per persone senza dimora apre le porte alle ore 10.00 e chiude alle ore 17.00. Al momento ospita attorno alle 170 persone, che vi possono accedere liberamente durante il giorno. A questo servizio, che comprende la mensa, possono accedere coloro che dormono nei due dormitori in via Comini e presso l’Ex Alimarket, ma anche altre persone che trovano sul territorio per la notte una soluzione alternativa. Non serve essere registrati in alcun elenco per accedervi e si possono utilizzare una serie di servizi integrativi, come i bagni, le lavanderie, nonché consulenza e supporto.