Cultura & Società Ultime Notizie

“L’Alto Adige aiuta” alla 17° edizione

22 Novembre 2022

author:

“L’Alto Adige aiuta” alla 17° edizione

La più grande campagna di aiuti del territorio – Aste vip e molteplici altre iniziative – Lotterie – maratona di donazioni il 23 dicembre.

L’inflazione e il caro energia creano problemi seri anche a molti altoatesini.  “Molte famiglie e persone con un reddito basso sono disperate: non sanno come fare per riuscire a pagare le bollette di acqua, luce, gas o l’affitto. Per non parlare di cosa succede se poi si aggiungono malattie o altre disgrazie”, afferma Heiner Feuer, presidente dell’associazione “L’Alto Adige aiuta”. La campagna di aiuti di quest’anno nel periodo prenatalizio mira ad attenuare le crescenti emergenze delle persone. Anche quest’anno gli organizzatori hanno proposto diverse idee. Il momento clou, come sempre, è la grande maratona di donazioni del 23 dicembre.

“L’anno scorso abbiamo raccolto 1,2 milioni di euro di donazioni. Con questa cifra siamo stati in grado di intervenire in 905 casi”, ha dichiarato Heiner Feuer annunciando le cifre della campagna dello scorso anno. “Quest’anno il nostro aiuto è particolarmente richiesto, poiché le persone in difficoltà finanziaria sono molte di più rispetto al passato”, ha dichiarato Feuer. “Purtroppo non siamo in grado di aiutare le persone nella loro sofferenza, ma possiamo alleviare le loro preoccupazioni materiali in modo che possano recuperare le forze e affrontare le sfide con rinnovato coraggio”.

“La solidarietà che gli altoatesini dimostrano ogni anno in questa campagna è impareggiabile”, ha sottolineato il Presidente della Provincia Arno Kompatscher, dando patrocinio all’iniziativa “L’Alto Adige aiuta”. Purtroppo, la crisi globale non ha risparmiato nemmeno l’Alto Adige, il che rende ancora più importante la coesione sociale e l’aiuto reciproco.

Completarsi a vicenda e non farsi concorrenza è stata l’idea fondante de “L’Alto Adige aiuta” 16 anni fa. Caritas, Bäuerlicher Notstandsfond, Südtiroler Krebshilfe (Assistenza Tumori Alto Adige) e le emittenti radiofoniche Südtirol 1 e Radio Tirol hanno unito le forze per creare questa piattaforma di aiuti unica e interconnessa. Sono attivamente sostenuti dalla casa editrice Athesia con il quotidiano “Dolomiten” e il portale online www.stol.it, dal quotidiano Alto Adige e da Radio Dolomiti. Chi ha bisogno di aiuto si rivolge direttamente a “L’Alto Adige aiuta” o alle organizzazioni di assistenza, che esaminano attentamente la situazione. “Proprio perché si collabora, gli aiuti arrivano davvero dove ce n’è più bisogno. Spesso non si tratta solo di sostegno finanziario, ma anche di consulenze e supporto”, sottolineano la direttrice della Caritas Beatrix Mairhofer, Marcus Unterkircher dell’Assistenza Tumori Alto Adige e Heiner Schweigkofler del consiglio di amministrazione, che mantiene i contatti con le numerose organizzazioni di sostegno che si sono riunite nella famiglia de “L’Alto Adige aiuta”.

Nel frattempo, molte aziende, associazioni, ma anche privati hanno aderito all’iniziativa. Organizzano campagne in modo indipendente e contribuiscono in modo significativo al successo de “L’Alto Adige aiuta”. “Ma i nostri più grandi sostenitori sono i numerosi donatori. Solo l’anno scorso sono stati oltre 5.000”, dice Martin Pfeifhofer di Radio Tirol, che coordina la grande maratona di donazioni del 23 dicembre, le aste delle celebrità, la lotteria e le molte altre attività che circondano “L’Alto Adige aiuta”. Per garantire la partecipazione e la donazione di molte persone anche quest’anno, gli organizzatori hanno proposto una serie di idee:

La canzone di Natale de “L’Alto Adige aiuta”

La canzone di Natale di “L’Alto Adige aiuta” è diventata indispensabile. Ogni anno è come un inno di solidarietà. Per il quinto anniversario, il produttore e chitarrista Chris Kaufmann e lo speaker della emittente Südtirol 1 Martin Perkmann hanno ideato qualcosa di veramente speciale. Hanno riunito quasi tutti gli artisti che hanno collaborato negli ultimi quattro anni. Il risultato è un progetto completamente nuovo per l’Alto Adige, mai realizzato prima su questa scala. Il risultato è la canzone “Weihnacht sind wir” (Il Natale siamo noi). La canzone può ora essere ascoltata ogni giorno alla radio ed è nuovamente disponibile in versione CD, sul quale si trovano per la prima volta tutte e cinque le canzoni natalizie de “L’Alto Adige aiuta”. Il CD è disponibile in tutte le librerie Athesia. L’intero ricavato verrà devoluto a “L’Alto Adige aiuta”. Tutte le persone coinvolte hanno prestato il loro tempo a titolo di volontariato per la buona causa.

Le lotterie

Un altro punto focale è la lotteria prenatalizia de “L’Alto Adige aiuta”. Quest’anno sono tre le lotterie sostenute da diversi partner. La lotteria “Südtirol hilft” è sostenuta da Südtirol 1, Radio Tirol e dal quotidiano Dolomiten; il quotidiano Alto Adige e Radio Dolomiti hanno invece istituito la “Lotteria natalizia” e, su iniziativa della birreria speciale FORST, sono già in vendita i biglietti della lotteria “Impronta solidale”. Nelle tradizionali lotterie “Südtirol hilft” e “Lotteria natalizia”, sono in palio in ciascuna 10 vacanze in uno dei Belvita Leading Wellnesshotels Südtirol. Ci sono un totale di 20 premi in palio, 20 vacanze da sogno di una settimana, tutto compreso, per 2 persone. Tutti i 30 Hotel del gruppo Belvita aderiscono all’iniziativa. Per ogni lotteria ci saranno 1.000 biglietti al prezzo di 50 euro ciascuno, per cui la possibilità di vincere è davvero alta. I vincitori della lotteria sono sicuramente anche i bisognosi, che possono essere aiutati con i proventi delle lotterie.

I biglietti saranno disponibili in tutte le librerie Athesia, da sabato 26 novembre e da sabato 3 dicembre. Le estrazioni della lotteria “Südtirol hilft” avranno luogo il 27 dicembre su Südtirol 1 e Radio Tirol, quelle della “Lotteria natalizia” su Radio Dolomiti. Poiché le estrazioni avvengono dopo le festività, i biglietti sono ideali come regalo di Natale.

Con la lotteria “Impronta solidale” sì può vincere un servizio fotografico esclusivo con un amico a quattro zampe, con il rinomato fotografo Paul Croes, specializzato nella fotografia di cani. I biglietti della lotteria sono disponibili fino al 25 novembre presso tutte le librerie Athesia, online, e presso alcuni rivenditori selezionati che partecipano all’iniziativa, al prezzo di 5 euro a biglietto.

Vino solidale de “L’Alto Adige aiuta”

Dopo il grande successo dello scorso anno con il vino di beneficenza “Lumina”, i responsabili de “L’Alto Adige aiuta” hanno deciso di mettere in vendita un altro vino nobile anche quest’anno. L’anno scorso si trattava di un Silvaner speciale, quest’anno invece, insieme alla Cantina di Bolzano, si è optato per un vino rosso corposo. Il capo cantiniere ed enologo Stephan Filippi ha pensato a qualcosa di speciale e ha creato una cuvée unica di Lagrein e Cabernet. Gli ascoltatori di Südtirol 1 e Radio Tirol, insieme ai lettori del quotidiano Dolomiten e di www.stol.it hanno scelto l’etichetta. Il nuovo “Lumina” sarà in vendita nei prossimi giorni. Questo vino straordinario è ideale anche come regalo di Natale.

Le aste delle celebrità

Anche quest’anno, le celebrità metteranno all’asta il loro tempo e la loro fama per questa buona causa. Per esempio, ci sarà l’opportunità unica di fare un tour culinario di Londra con Stefan Pappert, cuoco principale della famiglia reale britannica e lo chef capo dello stadio di Wembley. Ma potete anche trascorrere una giornata con un campione olimpico, il simpatico Beat Feuz. Una panoramica dettagliata delle aste è allegata alla cartella stampa.

La grande maratona delle donazioni

Il clou della campagna “L’Alto Adige aiuta” anche quest’anno è la grande maratona di beneficienza del 23 dicembre. Le emittenti Südtirol 1 e Radio Tirol metteranno il loro intero programma al servizio della buona causa. Per oltre 15 ore, riferiranno di emergenze in cui c’è urgente bisogno di aiuto, di campagne e di persone impegnate. Ancora una volta le celebrità alzeranno la cornetta del telefono e accetteranno le donazioni. Il vescovo diocesano Ivo Muser e naturalmente il nostro Presidente della Provincia, Arno Kompatscher, hanno già riconfermato il loro sostegno. Naturalmente, per tutta la giornata verrà lanciato un appello alle donazioni, un appello alla disponibilità e alla solidarietà.

Iniziative collegate e partner

“L’Alto Adige aiuta” sta ricevendo un sostegno sempre più attivo dall’esterno. Anche quest’anno sono numerose le aziende, associazioni, club e singoli cittadini che hanno proposto grandi iniziative a sostegno della campagna.

I panettieri e i pasticceri presso l’unione commercio turismo servizi si impegnano per la buona causa. Le donazioni vengono effettuate per tutti i prodotti contrassegnati dal simbolo de “L’Alto Adige aiuta”. La campagna è diventata una tradizione molto sentita e sarà presentata ufficialmente il 6 dicembre in occasione di una colazione vescovile.

Il Lions Club Laurin di Bolzano sostiene da anni “L’Alto Adige aiuta” in diversi modi. Anche quest’anno il mercato dello sci a Terlano è stato un grande successo.

Il Consorzio dello Speck Alto Adige quest’anno ha proposto una nuova idea. Chi partecipa ad un quiz su Südtirol 1 entro Natale, non solo ha la possibilità di vincere un fantastico pacco regalo con speck e altre sorprese, ma per ogni nuova iscrizione il consorzio dona una piccola somma di denaro a “L’Alto Adige aiuta” sperando che la partecipazione attiva porti a una somma consistente.

A Stilves, vicino a Vipiteno, ci sono alcune donne particolarmente attive che amano l’artigianato e che si impegnano, anno dopo anno, anche con “L’Alto Adige aiuta”. Hanno offerto prodotti fatti in casa da vendere al mercatino di Natale di Vipiteno e ancora una volta hanno raccolto una somma consistente.

All’insegna del motto “Aprire la casella per una buona causa”, i club di beneficenza Lions, Rotary, Rotaract, Kiwanis, Zonta, Soroptimist e il business club SKAL Südtirol hanno riproposto il calendario dell’Avvento, con bellissimi premi in palio.

Anche il “Tutto giardino” del consorzio agrario quest’anno partecipa con la sua campagna sugli alberi di Natale. Per ogni albero di Natale venduto nei mercati saranno devoluti 50 centesimi per la buona causa.

La società Mastertent ha organizzato la campagna “Concerto in fabbrica”. Gli ospiti erano così entusiasti del musicista altoatesino Max von Milland che il risultato è stato una consistente donazione.

Inoltre, sono innumerevoli le associazioni, i gruppi di bambini e i privati che, attraverso piccole e grandi azioni, contribuiscono ad aiutare attivamente molte persone bisognose in Alto Adige, dimostrando che insieme si possono fare grandi cose.

Un partner importante è la società Konverto, che fin dall’inizio si è occupata volontariamente di tutta la gestione tecnica delle aste su Internet, della raccolta dei dati per la maratona delle donazioni e della manutenzione della homepage de “L’Alto Adige aiuta”.

Come sempre, il 100% delle donazioni ricevute è destinato alle persone bisognose dell’Alto Adige. Più di 100 sono le persone che lavorano volontariamente per l’associazione. I costi amministrativi sostenuti sono coperti da sponsor come la Fondazione Cassa di Risparmio di Bolzano, la Cassa Raiffeisen di Bolzano, Brennercom, l’agenzia pubblicitaria.

Foto, il direttivo

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com