Cultura & Società Ultime Notizie

“CONCERTO DELLA MEMORIA” DI MUSICA IN AULIS COINVOLGE ARTISTI E RELATORI NAZIONALI E INTERNAZIONALI NELLE CELEBRAZIONI DI “BOLZANO CITTÀ DELLA MEMORIA 2022”

14 Novembre 2022

author:

“CONCERTO DELLA MEMORIA” DI MUSICA IN AULIS COINVOLGE ARTISTI E RELATORI NAZIONALI E INTERNAZIONALI NELLE CELEBRAZIONI DI “BOLZANO CITTÀ DELLA MEMORIA 2022”

In occasione delle celebrazioni di “Bolzano Città della Memoria 2022”, Musica in aulis presenta “Concerto della Memoria” composto da due appuntamenti che vogliono offrire uno spunto di riflessione estetica – ma anche etica e giuridico-politica – di quanto la musica possa essere veicolo di messaggi sociali e civili particolarmente elevati. Si inizierà lunedì 14 novembre con “Giustizia in Musica”, alle ore 18:00 presso il Conservatorio Claudio Monteverdi di Bolzano, per poi proseguire martedì 15 novembre con “Musica nell’ingiustizia”. Entrambi gli eventi saranno a ingresso libero.
L’Associazione culturale Musica in aulis continua la sua azione di diffusione e valorizzazione della cultura musicale presentando “Concerto della Memoria”, evento legato alle celebrazioni di “Bolzano Città della Memoria 2022”. Con un doppio appuntamento il 14 – “Giustizia in Musica” – e il 15 novembre 2022 – “Musica nell’Ingiustizia” – al Conservatorio bolzanino Claudio Monteverdi, Musica in aulis vuole offrire uno spunto di riflessione estetica, etica e giuridico-politica su quanto la musica possa essere veicolo di messaggi sociali e civili particolarmente elevati. Per questo motivo, martedì 15 novembre l’esecuzione musicale sarà accompagnata da letture recitate in lingua italiana e tedesca dagli attori Nicole Millo e Luis Benedikter, oltre che da interventi di tre importanti relatori: Guido Rispoli, procuratore generale di Brescia; Sergio Bonini professore di diritto penale all’Università di Trento e Günther Pallaver, professore di scienze politiche all’Università di Innsbruck.
La prima serata – “Giustizia in Musica” – si focalizzerà su quanto e come l’arte possa contribuire al concetto di libertà, uguaglianza e fratellanza. La riflessione nascerà dalle sonate KV 423 e KV 424 di Mozart che verranno eseguite da Alina Komisarova al violino e Andrea Repetto alla viola. Sarà inoltre presente e dialogherà con il pubblico il Procuratore generale di Brescia il dott. Guido Rispoli, in un intervento dal titolo “Legalità – Giustizia – Etica, un confronto/raffronto sempre aperto. Esiste solo un dovere o anche un diritto di obbedire?” legato alla celebre frase di Hannah Arendt “Nessuno ha il diritto di obbedire”.
Il secondo appuntamento – il cui titolo “Musica dell’ingiustizia” si ispira alla celebre poesia “Lo avrai, camerata Kesselring” di Piero Calamandrei, padre costituzionale dell’Italia liberata e civile – si concentrerà invece su musiche composte nei lager (brani di Schulhoff, Klein, Ullmann) o in ricordo di quei tragici momenti vissuti dall’umanità (Messiaen). I musicisti coinvolti saranno Lukasz Dzedziak al violoncello, Stella Pontoriero al pianoforte e Marco Mandolini al violino. Nella seconda serata saranno inoltre presenti ben due relatori: Sergio Bonini, professore di diritto penale all’Università di Trento, interverrà con “Ingiustizia, giustizia, legalità. Brevi riflessioni su temi vertiginosi” muovendo da Piero Calamandrei “Lo avrai, camerata Kesselring” e Günther Pallaver professore di scienze politiche all’Università di Innsbruck, con “Italien und die illiberale Demokratie. Ein Blick in die Vergangenheit, ein Blick in die Zukunft”.
“Concerto della Memoria”, nei suoi due appuntamenti “Giustizia in Musica” e “Musica nell’Ingiustizia”, si svolgerà nelle serate di lunedì 14 e martedì 15 novembre alle ore 18:00 al Conservatorio Claudio Monteverdi di Bolzano. I concerti saranno seguiti da un piccolo rinfresco ed entrambi saranno ad ingresso libero e gratuito.

Foto/c – Maura Mancassola