Politica Ultime Notizie

Iniziano i lavori di messa in sicurezza all’ingresso di Magrè

18 Ottobre 2022

author:

Iniziano i lavori di messa in sicurezza all’ingresso di Magrè

La Provincia intende eliminare i rischi legati al traffico lungo la Strada del vino all’incrocio a Sud di Magrè con la strada comunale in direzione della località Lafot. In questa zona si sono già verificati degli incidenti anche a causa dell’eccessiva velocità. Al fine di garantire la sicurezza dell’incrocio sarà predisposta una corsia di ingresso e di uscita separata. Inoltre, l’intero incrocio sarà dotato di uno spartitraffico. Su proposta del Comune di Magrè, contestualmente a questa opera di messa in sicurezza, sarà realizzato un marciapiede, in modo che anche i pedoni possano raggiungere in sicurezza il campo sportivo posto al termine della strada provinciale. Nel contempo, anche la fermata dell’autobus sarà adeguata ai nuovi standard. Parallelamente a questi lavori è in corso la realizzazione della nuova infrastruttura per la posa della connessione a banda larga. 
“Attribuiamo grande importanza all’utilizzo delle sinergie e quindi all’attuazione di altre misure contestualmente ai lavori di costruzione delle strade. Questo ci fa risparmiare sui costi e le restrizioni al traffico durante la fase di costruzione possono essere limitate ad un periodo di tempo più breve”, sottolinea l’assessore, Daniel Alfreider. Analoga soddisfazione viene espressa dal sindaco di Magrè, Andreas Bonell. 
L’impresa De.Co.Bau di Bolzano si è aggiudicata l’appalto del concorso. I lavori inizieranno il 19 ottobre e saranno completati nell’arco di 90 giorni. Il costo del progetto ammonta a circa un milione di euro. Il Comune di Magrè contribuisce con 244.000 euro per la realizzazione del marciapiede. I lavori di costruzione vengono eseguiti sotto la direzione della Ripartizione infrastrutture.

Foto, da sin.: il funzionario comunale Theodor Augustin, il sindaco Andreas Bonell, l’assessore provinciale Daniel Alfreider, la vicesindaca Ulrike Sanin, il funzionario comunale Johannes Goller e il funzionario comunale Matteo Degasperi/c-ASP/Ripartizione infrastrutture