Cronaca Ultime Notizie

Martedì prossimo sarà ricordato a Trento e a Bolzano Giannantonio Manci, eroe della Resistenza

4 Luglio 2021

author:

Martedì prossimo sarà ricordato a Trento e a Bolzano Giannantonio Manci, eroe della Resistenza

Martedì 6 luglio Bolzano alle ore 9 in Piazza IV Novembre e Trento alle ore 11.00 presso la Galleria dei Partigiani a Trento, le Istituzioni e l’ANPI, ricordano il sacrificio di Giannantonio Manci che il 6 luglio 1944 si tolse la vita per non cedere alle torture della Gestapo, o, secondo un’altra versione, fu “suicidato” dalla Gestapo stessa per coprire la spia infiltrata nella Resistenza che lo aveva denunciato.
Europeista, federalista, convinto del pieno riconoscimento dei diritti dei sudtirolesi oppressi dal regime fascista, le posizioni di Giannantonio Manci, così come quelle di Manlio Longon, hanno anche oggi un grande valore politico e morale nel segno attuale della costruzione dell’autonomia e della convivenza nella nostra terra come piena attuazione dei valori della Costituzione.
Sei anni fa il Consiglio comunale di Bolzano conferì la cittadinanza onoraria a Giannantonio Manci. Va ricordato che nel 1948 l’allora Capo dello Stato Luigi Einaudi aveva conferito a Manci la Medaglia d’Oro al Valor Militare sottolineando che Manci …”educato alla scuola dei sommi apostoli dell’irredentismo, fece suo il credo che rese bello il morire per la Patria.”
Manci il 21 settembre 1943 divenne presidente del CLN trentino, fu arrestato il 28 giugno 1944, a seguito di delazione della spia Fiore Lutterotti e pose fine alla sua esistenza il 6 luglio dello stesso. Gesto estremo che evitò lo smantellamento della capillare rete di resistenza al nazifascismo sviluppatasi nell’Alpenvorland ovvero a cavallo delle province di Trento, Belluno e Bolzano ed a cui diede significativo contributo anche l’Andreas-Hofer-Bund di Erich Amonn, Hans Egarter e Friedl Volgger.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *