Cronaca Economia Politica Ultime Notizie

Bolzano. “Imprese produttive apripista della Fase 2””, moderata soddisfazione di Assoimprenditori

3 Maggio 2020

Bolzano. “Imprese produttive apripista della Fase 2””, moderata soddisfazione di Assoimprenditori

Da domani, 4 maggio ritorno massiccio al lavoro con il decollo delle imprese produttive in apripista. Questa la novità , insieme ad altre, prevista dall’ultimo Decreto del presidente del Consiglio Giuseppe Conte e recepito con un’ordinanza dal presidente della provincia autonoma di Bolzano Arno Kompatscher. Da domani il comparto produttivo tornerà al lavoro a partire dal settore manifatturiero con l’edilizia e il commercio all’ingrosso legata a queste realtà. Oltre 10mila le persone coinvolte, considerando anche che le aziende continueranno, ove possibile, a garantire il telelavoro.
Soddisfazione per questa prima mossa viene espressa dal Presidente di Assoimprenditori Alto Adige, Federico Giudiceandrea.
“Mi sta a cuore innanzitutto ringraziare tutte quelle imprese, le loro collaboratrici e i loro collaboratori- afferma Giudiceandrea – che in queste settimane hanno continuato a lavorare garantendo il funzionamento della società. In questa prima fase di gestione della crisi, accanto agli operatori del sistema sanitario, della protezione civile e delle forze di sicurezza, è stato decisivo anche quello di tutte le attività economiche che garantiscono prodotti e servizi strategici”.
Per chi già lavora e per chi riprenderà il 4 maggio è obbligatorio rispettare il protocollo di sicurezza siglato a livello nazionale e che le associazioni datoriali e le organizzazioni sindacali altoatesine sono state le prime in Italia a declinare a livello territoriale. “Tutela della salute e allo stesso tempo tutela dei posti di lavoro: su questo principio ci siamo trovati subito tutti d’accordo. Le nostre imprese si sono adeguate con grande senso di responsabilità. Gli accordi aziendali sono già diverse decine e gli investimenti messi in campo dalle imprese in molti casi garantiscono condizioni ancora migliori rispetto agli standard minimi previsti dal Protocollo”, afferma Giudiceandrea invitando le aziende associate a proseguire lungo questa strada.
La ripresa dell’attività non cancella però le tante difficoltà con cui devono convivere tutti i giorni le imprese: ai problemi della crisi economica tra cui calo della domanda, mancanza di liquidità, approvvigionamenti spesso difficili, prezzi in forte rialzo per alcune materie prime, maggiori costi dovuti all’acquisto di dispositivi di protezione o alla sanificazione dei locali, si aggiungono quelli di natura organizzativa. “La mobilità di merci e persone è fortemente limitata, in particolare per gli spostamenti transfrontalieri. Ci auguriamo una rapida soluzione a livello europeo e nel frattempo speriamo che l’Alto Adige possa siglare degli accordi con i suoi principali partner commerciali all’estero, ovvero Germania e Austria”, chiude il Presidente di Assoimprenditori.

Foto, a sinistra  Federico Giudiceandrea@AssoimprenditoriAltoAdige

Giornalista, scrittrice, editore.
Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *