Italia Salute Sanità Ultime Notizie

L’esperienza ed i consigli pratici del Dott. Maurizio Adami durante l’emergenza Coronavirus

15 Marzo 2020

author:

L’esperienza ed i consigli pratici del Dott. Maurizio Adami durante l’emergenza Coronavirus

Da medico di medicina generale ho a che fare ogni giorno in prima linea con centinaia di pazienti con sintomi influenzali, che vanno trattati e rassicurati con grande attenzione. In questi giorni non ho avuto un attimo per fermarmi, tra visite e consulti telefonici le giornate sono spesso molto lunghe. Invio questo comunicato con la speranza di informare i miei concittadini in modo corretto. Non dobbiamo lasciarci prendere dal panico, è una situazione di crisi, ma passerà e insieme ce la faremo. Lo ripeto a gran voce: se presentate sintomi prego di mettervi in contatto telefonico con lo studio medico o il numero verde preposto dalla Provincia di Bolzano, non di recarvi in ambulatorio. È estremamente importante ridurre drasticamente i contatti sociali e prendere precauzioni con familiari con sintomi da raffreddamento. 

Il Covid-19 trattandosi di un agente patogeno nuovo (la sequenza genomica non è ancora conosciuta), il nostro sistema immunitario si è trovato del tutto impreparato. Indubbiamente molte persone sono portatrici sane, ovvero asintomatiche. Il virus diventa invece problematico per persone immunodepresse, cioè che hanno un sistema immunitario deficitario, o per chi è afflitto da malattie croniche. In questi casi è possibile si manifestino insufficienza respiratoria acuta e altre complicazioni. I dati degli ultimi mesi indicano una mortalità del 2-3%. È molto importante rispettare le regole imposte dal Ministero della Salute per arginare il più possibile la diffusione. Il sistema sanitario provinciale non ha una capacità illimitata e anche noi medici di medicina generale siamo quasi al limite.

La cosa importante, persino centrale, di tutta la questione, riguarda due componenti: il rafforzamento del sistema immunitario e la riduzione della paura. Le mascherine, i guanti e quant’altro sono solo efficaci se si fa anche attenzione a semplici accorgimenti. Le precauzioni possono essere riassunte in frequente igiene delle mani, alimentazione corretta ed evitare inutili allarmismi. Inoltre invito a non fidarsi di miracolose cure presenti dappertutto sui social network, sulle chat e talvolta sui giornali. Fidatevi unicamente delle indicazioni dei medici, gli unici in questo momento che possono fornirvi indicazioni corrette. La disinformazione è il virus più pericoloso.

Il primo punto riguarda l’alimentazione. Questa deve essere ricca di verdure di stagione a base biologica, di spremute di limone, ricca di pesce, mentre la carne suina è assolutamente da evitare, poiché assorbe molte tossine. Si consiglia di assumere acido ascorbico (vitamina C) in polvere nella quantità di un cucchiaio da caffè tre volte al giorno. Va assunta anche la vitamina D nell’ordine di 10.000 unità per due settimane per poi dimezzare la quantità a 5.000 unità. Si suggeriscono inoltre i fermenti lattici e attenendosi ai principi della medicina cinese, due compresse di Astragalo Plus al giorno, una la mattina e una alla sera. Inoltre 1 bustina 2 volte al dì di Colostro Noni e 20 gocce di Lentinex possono altresì portare grandi benefici al nostro sistema immunitario. Non può mancare l’acqua, possibilmente a basso residuo fisso e debolmente alcalina, nonché l’attività fisica. Mezz’ora al giorno di attività fisica mediante brevi esercizi in casa o una passeggiata all’esterno (permessa se fatta da soli), niente fumo e niente alcol. Estremamente importanti questi ultime due astensioni, che sono fattori di rischio facilmente evitabili.

Fin qui il primo punto, vale a dire quello riguardante l’aspetto fisico. In secondo luogo si consiglia di moderare l’approccio ai vari mass media e di evitare la diffusione tramite WhatsApp e social network di notizie false, spesso fomentatrici di panico. La paura attiva il sistema simpatico con grande produzione di adrenalina, noradrenalina, cortisolo, prolattina e l’ormone tireostimolante, che conducono al crollo delle nostre difese sul piano biologico, mentre su quello psicologico ne annullano la capacità di reazione, rendendoci più vulnerabili a tutti i tipi di virus e batteri (tra cui anche il Covid-19).

C’è poi un aspetto socio-culturale che è molto importante. La presenza di questo virus ci dimostra con quanta facilità ci alieniamo dalle persone. Traiamo vantaggio da questo momento di confusione. Rilassiamoci e godiamoci la tanto ricercata pace delle mura domestiche. È un’occasione che non accadrà più. Re-instauriamo i contatti umani con le nuove tecnologie, facendo una telefonata in più ad un lontano parente o videochiamando un amico che non sentiamo da tempo. Usiamo le nuove tecnologie, che normalmente ci distraggono dal mondo reale, per riconnetterci a questo mondo che oggi tanto ci fa sentire la sua mancanza.

In conclusione voglio ringraziare tutti i miei collaboratori che ogni giorno rischiano la propria salute e quella delle loro famiglie per permettere ai pazienti di ricevere le cure che meritano. Un ringraziamento speciale va anche a tutti gli operatori sanitari, medici, infermieri, personale di polizia, autotrasportatori ed in generale a tutti coloro che ogni giorno lavorano per permetterci di continuare la nostra vita.

Studio medico – Dott. Maurizio Adami

Medicina generale, Trattamento dell’allergia, Agopuntura, Medicina Tradizionale Cinese

Via Dr. Streiter 9, Bolzano
+39 0471 1726540
Facebook: dott.adami
Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *