Sanità

Salute. Con l’età cresce la pancetta, che fare?

2 Dicembre 2019

author:

Salute. Con l’età cresce la pancetta, che fare?

Quando si invecchia, non capita di rado che l’ago della bilancia si sposti ogni anno un po’ più in su. Perché mai? Secondo uno studio svedese, con il passare dell’età le cellule del tessuto adiposo sottocutaneo rallentano la loro capacità di bruciare i grassi. Le persone che, all’interno di questa indagine, non hanno controbilanciato tale processo con una ridotta assunzione di calorie, hanno aumentato il proprio peso di circa il 20% nell’arco di 13 anni.
Anche gli ormoni danno il loro contributo: a partire dai 40 anni circa, il livello di estrogeni nelle donne si abbassa e ciò favorisce l’accumulo di grasso nella zona addominale (la “pancetta”). Allo stesso modo, più o meno dal 40° anno d’età, negli uomini scende il livello di testosteroni, la massa muscolare conseguentemente si riduce e la pancia cresce.
“Chi desidera mantenere il proprio peso corporeo anche a mezza età e più tardi, raggiunge questo obiettivo più facilmente optando per un’alimentazione bilanciata e un’attività motoria regolare”, suggerisce Silke Raffeiner, nutrizionista presso il Centro Tutela Consumatori Utenti dell’Alto Adige. Ciò non significa che bisogna digiunare: “Una dieta a base di alimenti prevalentemente vegetali, ricca di frutta, verdura, legumi e cereali integrali, soddisfa la fame e fornisce al corpo – oltre a energia – vitamine, sali minerali, sostanze vegetali secondarie che favoriscono la salute e fibre che aiutano la digestione”.

Per non ingrassare, dieta e movimento

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *