Cronaca Ultime Notizie

Disabilità. C’è molto da fare per abbattere i muri che ancora opprimono molti giovani disabili

2 Dicembre 2019

Autore:

Disabilità. C’è molto da fare per abbattere i muri che ancora opprimono molti giovani disabili

Molto è stato fatto, ma ancora molto resta da fare per migliorare la qualità della vita dei disabili, afferma Ulrich Seitz, referente del Consiglio Comunale per le problematiche dei disabili. Al sindaco Renzo Caramaschi e all’assessore competente per le politiche sociali Ulrich Seitz rivolge parole di ringraziamento per il loro impegno a supporto dell’abbattimento delle  barriere fisiche e culturali impediscono una piena partecipazione delle persone disabili alla vita alla vita della società. Tuttavia, rileva Seitz, nell’ambito della tematica del lavoro permangono ancora molti aspetti problematici. Poiché il lavoro è fonte di rapporti sociali, di scambio e di confronto appare evidente che è in questo ambito che occorre incidere  “per combattere la discriminazione culturale e sociale. In quest’ottica vorrei elaborare – affema –  proposte concrete di ottimizzazione e di miglioramento della qualità nella vita quotidiana, a favore delle persone con disabilità. Nonostante il fatto che molte persone disabili siano in grado di lavorare, un numero significativo di loro abbandona il lavoro prematuramente per diversi motivi: reale disabilità fisica, frettolosa decisione di un datore di lavoro disinformato, valutazione non realistica del proprio stato da parte della persona stessa.”
Tante sono, a suo avviso, le iniziative pratiche “ per rendere Bolzano una città aperta ai fabbisogni delle persone disabili e di essere accogliente anche per gli ospiti che ci vengono trovare. Come obiettivo centrale risulta comunque lo sforzo continuo di aumentare le occasioni di lavoro per le persone con disabilità. nel corso del 2019, ho effettuato sopralluoghi in tutti i quartieri della città di Bolzano e noto una carenza di informazioni riguardanti la concreta offerta di lavoro per categorie specifiche. In tale senso saranno organizzate in tempi brevi incontri di formazione con le varie categorie di rappresentanza (APA, Unione Commercianti, Associazione Albergatori), per poter sensibilizzare ulteriormente le aziende bolzanine e le famiglie alla creazione di nuovi posti di impiego. Sono troppi ragazzi e giovani, fermi a casa senza prospettive chiare nella vita. Questo è un dato triste e va assolutamente affrontato con tutte le forze e risorse possibili.

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com