Cronaca Economia Ultime Notizie

Michl Ebner presenta la situazione economica dell’Italia al Convegno presso la Fondazione K. Adenauer

11 Ottobre 2019

Michl Ebner presenta la situazione economica dell’Italia al Convegno presso la Fondazione K. Adenauer

”Le esportazioni totali dall’Italia crescono costantemente dal 2009 e al momento ammontano a più di 450 miliardi di euro all’anno, mentre la Germania lo scorso anno ha esportato merci in Italia per un valore di circa 70 miliardi di euro” – ha detto ieri il presidente della Camera di commercio di Bolzano Michl Ebner nel corso della manifestazione di apertura del convegno presso il Centro conferenze della Fondazione Konrad Adenauer a Cadenabbia sul lago di Garda. Molti i temi sviluppati al convegno da Michl Ebner, presente nel gruppo CDU/CSU appartenente alla frazione del PPE del Parlamento europeo, nel suo intervento sulla “Situazione economica italiana”. Il convegno – “Le priorità della politica europea 2019 –2024” – tuttora in corso, si protrarrà fino a domenica 13 ottobre.
La quota del debito italiano, ha detto Michl Ebner,  è notevolmente maggiore rispetto a quella dell’Austria e della Germania, soggetto ad un’ulteriore crescita a causa di un alto tasso dello spread. Da quando è entrato in carica il nuovo governo lo spread è leggermente diminuito con conseguenze positive sugli interessi del debito pubblico dell’Italia.. Per quanto concerne la disoccupazione, l’Italia nel 2018 ha registrato un tasso del 10,6 percento, nettamente superiore a quello dell’Austria del 4,8 per cento e a quello della Germania del 3,4 per cento.
Oltre alle esportazioni, anche il traffico sull’asse del Brennero è aumentato negli ultimi anni in modo costante, sia per il trasporto di merci che per quello di persone. “Sull’Autostrada del Brennero transitano molti più mezzi pesanti rispetto a tutti gli altri passi alpini, portandola quindi sempre più al limite della propria capacità. Per il futuro è importante spostare una parte del traffico su rotaia. Bisogna costruire urgentemente le tratte di accesso e un terminal merci vicino a Monaco”, ha dichiarato Michl Ebner precisando inoltre che i divieti di transito unilaterali non sono efficaci e che per  decongestionare l’asse del Brennero è necessario elaborare soluzioni transnazionali.
Per quanto concerne l’emigrazione degli italiani all’estero per motivi di lavoro, il presidente della Camera di commercio altoatesina ha rilevato che la maggior percentuale degli emigrati italiani tra i 18 e i 39 anni proviene dalla provincia di Bolzano. “Ciò è da ricondurre al fatto che molti altoatesini e altoatesine studiano all’estero e dopo la conclusione dei percorsi di studio rimangono nel luogo dove hanno studiato. Anche la vicinanza dell’Alto Adige al confine contribuisce allo spostamento. I datori di lavoro all’estero trovano particolarmente interessanti gli altoatesini e le altoatesine per via del loro bilinguismo”, ha affermato Ebner, spiegando le ragioni socio-culturali di tale prerogativa dell’Alto Adige..

Nella foto, da sinistra Manfred Weber, Presidente del gruppo del Partito Popolare Europeo, Angelika Niebler, Vicepresidente di partito della CSU, Michl Ebner, Presidente della Camera di commercio di Bolzano e Daniel Caspary, Presidente del gruppo CDU/CSU al Parlamento europeo (Photo@CameracommercioBolzano).

 

Giornalista, scrittrice, editore.
Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *